30° Anniversario della firma dell’accordo di cooperazione e di unione doganale tra la comunità economica europea e la Repubblica di San Marino

0
102
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Riceviamo e pubblichiamo da Segreteria di Stato Affari Esteri:

Il 16 dicembre 1991 a Bruxelles veniva sottoscritto l’Accordo di cooperazione e di unione doganale tra l’allora Comunità economica europea e la Repubblica di San Marino.

Nella prospettiva degli imminenti e significativi cambiamenti che di lì a poco avrebbero impresso una decisiva accelerazione al processo di integrazione politica, economica e sociale della Comunità, le due Parti ritennero opportuno disciplinare attraverso un quadro giuridicamente certo le relazioni fra la Repubblica di San Marino e la Comunità economica europea, in considerazione sia della peculiare collocazione geografica della Repubblica, sia delle forti relazioni politiche ed economiche che già la legavano agli Stati membri, in primo luogo alla Repubblica Italiana.

L’unione doganale fu allora ritenuto lo strumento più idoneo a garantire continuità nell’interscambio e nella libera circolazione delle merci fra San Marino e la Comunità. Parallelamente, l’Accordo avrebbe garantito il necessario quadro attraverso cui prevedere e attuare ulteriori forme di cooperazione in svariati ambiti.

Nel celebrare il trentesimo anniversario della firma dell’Accordo, la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri tiene a ricordare l’importanza cruciale che esso ha avuto nel garantire il mantenimento di un elevato livello di integrazione economica fra San Marino e l’Unione europea.

Parimenti, il tempo trascorso dalla firma dell’Accordo e il mutato quadro politico ed economico europeo rendono sempre più evidente la necessità di un aggiornamento e di un deciso ampliamento del quadro giuridico attraverso il quale la Repubblica di San Marino e l’Unione europea potranno in futuro sviluppare le reciproche relazioni in campo politico, economico e sociale, nonché altre forme di cooperazione.

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri desidera quindi cogliere l’occasione del trentesimo anniversario della firma dell’Accordo per esprimere ancora una volta l’auspicio che si possa addivenire in breve tempo alla conclusione di un Accordo di associazione tra la Repubblica di San Marino e l’Unione europea, che inauguri una nuova e feconda stagione nelle reciproche relazioni.