Home Politica Elezioni Civico10 sui Giudici d’Appello: “Rispettate proposta e motivazioni della Reggenza”

Civico10 sui Giudici d’Appello: “Rispettate proposta e motivazioni della Reggenza”

0
10

Chi in questi giorni pontifica sulla presunta schiena poco dritta che Civico 10 avrebbe espresso circa la mancata iscrizione del comma sulla presa d’atto dei due giudici d’appello, è consapevole di dire falsità, ma il periodo è quello pre-elettorale e le speculazioni si sprecano, pur di colpire gli avversari politici. Civico 10 ritiene importante e fondamentale questo passaggio istituzionale; lo abbiamo sostenuto e crediamo che debba essere assolutamente completato quanto prima per la buona e puntuale operatività del nostro tribunale; quindi, accettare la scelta che l’Ecc.ma Reggenza ha proposto all’Ufficio di Presidenza del 7 novembre scorso, non è sudditanza, non è piegarsi a chissà quale disegno elettorale, non è rinnegare ciò che si è sempre sostenuto; è casomai rispettare la proposta e le motivazioni che la Reggenza ha rappresentato in quel contesto istituzionale, l’esigenza espressa chiaramente di compiere un passaggio ulteriore negli organismi preposti, come il Consiglio Giudiziario Plenario – attualmente non convocabile stante lo scioglimento di tutti gli organismi istituzionali – prima di procedere con la presa d’atto; tale decisione che è stata presa sulla base di precisi e puntuali approfondimenti da parte di tecnici e uffici che supportano la Reggenza, pareri in grado evidentemente di porre la stessa in una dimensione di tutela e cautela, aspetti questi ultimi che rispettiamo pienamente. Riteniamo fondamentale mantenere separati i poteri dello Stato, scongiurando ogni sconfinamento della politica sul lavoro del Tribunale e ribadiamo la ferma convinzione che ogni sforzo da parte della politica, nei suoi ambiti di attività, debba essere speso e concretizzato affinché possa lavorare in piena autonomia e tranquillità. Lasciamo le congetture e le false rappresentazioni a chi evidentemente ha poco da dire e tanto inchiostro da sprecare, non ci prestiamo ai quadri confusi e alle ipotesi bislacche che non appartengono certo al nostro modo di agire, ma che sono tipiche di coloro che le estendono pur di trovare un briciolo di visibilità. Abbiamo massimo rispetto della Suprema Magistratura, espressione più alta di tutela delle Istituzioni e delle leggi, e mai ci adopereremo per metterla in difficoltà, attività questa nelle corde di altre formazioni politiche, le quali hanno spesso dimostrato poco rispetto verso la più alta carica dello Stato.

Civico10

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here