La sostenibilità al centro del progetto di Libera

0
8

Abbiamo letto con molta attenzione la lettera aperta che i ragazzi di Friday for Future San Marino hanno dedicato alle forze politiche.

Valutiamo estremamente positivo che così tanti rappresentanti delle giovani generazioni si siano attivati con forza per tutelare il proprio, ma forse sarebbe meglio dire il nostro, futuro a livello globale.

Se i temi ambientali, fino ad oggi, sono sempre stati considerati la cenerentola del dibattito politico – perlomeno a San Marino – così non può più essere in futuro.

In questo ambito le dimensioni non contano. Se San Marino vuole avere voce negli ambiti internazionali di cui fa parte, dalle Nazioni Unite, all’OSCE, al Consiglio d’Europa, deve saper cogliere quella che è probabilmente la più importante sfida che l’umanità abbia mai affrontato, con pochi anni a disposizione per trovare delle soluzioni necessarie a rispettare gli impegni previsti negli accordi per ridurre emissioni e rifiuti nell’ottica di un’economia sempre più circolare.

Chi fa politica ha bisogno di consenso per portare avanti le sue proposte. Per questo è fondamentale che gruppi sempre più importanti di cittadini ed elettori si attivino per promuovere i temi ambientali nell’opinione pubblica, per fare pressione sulle Istituzioni e per sensibilizzare le forze politiche. Se l’opinione pubblica inizierà a considerare queste sfide una priorità, chi fa politica sarà portato a farlo di conseguenza.

Libera è consapevole della rilevanza dei temi legati alla sostenibilità per il futuro di tutti noi. Non a caso l’ambiente è uno dei quattro macro temi identificati nel nostro manifesto, su cui opererà un gruppo di lavoro permanente – con il compito di elaborare proposte e avviare dibattiti – che ha già organizzato una serata di approfondimento piena di spunti utili. Non a caso Libera ha impostato il suo programma di governo attorno agli obiettivi per uno sviluppo sostenibile indicati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Obiettivi collettivi che riguardano tutti i Paesi e tutti i cittadini del Mondo, e che devono riguardare anche una Repubblica di San Marino che si vuole prendere la sua quota di responsabilità in questa sfida globale che trasformerà ogni paradigma economico e sociale su cui oggi si basano le nostre comunità.

Lo abbiamo già fatto, ma ribadiamo la nostra disponibilità al confronto, anche in termini operativi, con i ragazzi del Friday for Future San Marino e con ogni cittadino interessato ad approfondire i temi della sostenibilità e ad elaborare proposte in vista della prossima legislatura.

Libera

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here