Giochi dei Piccoli Stati: Le nazionali di pallavolo e beach volley sono pronte per Montenegro 2019

0
31

San Marino. – Mancano sei giorni all’inizio dei Giochi dei Piccoli Stati di Montenegro 2019 (si tengono dal 27 maggio al primo giugno). I tornei di pallavolo e beach volley inizieranno il 28 maggio e per le nazionali della Fspav è ormai tutto definito, a cominciare dai convocati.

Nazionale maschile: Marco Rondelli e Matteo Lombardi (palleggiatori); Giuliano Vanucci, Elia Lazzarini, Matteo Bernardi Matteo Zamagni (centrali); Andrea Lazzarini, Lorenzo Benvenuti, Nicolas Farinelli, Yan Kiva, Francesco De Luigi (schiacciatori); Davide Bacciocchi (libero).

 

Nazionale femminile: Valeria Benvenuti, Allegra Piscaglia (palleggiatrici); Elisa Vanucci, Rachele Stimac, Giulia Tomassucci, Federica Tura, (centrali); Cristina Bacciocchi, Chiara Parenti, Anita Magalotti, Elena Para, (schiacciatrici); Elisa Ridolfi e Alice Petre-Paoloni (liberi).

Beach volley: Matteo Zonzini e Paolo Paganelli.

La formula dei tornei: il torneo di pallavolo maschile è a girone unico. Si affrontano sei squadre: Montenegro, Lussemburgo, Cipro, Principato di Monaco, Islanda e San Marino. “I valori sulla carta sono chiari. – Afferma Stefano Mascetti, commissario tecnico della nazionale maschile. – Il Montenegro è una spanna sopra tutti gli altri. Noi dovremo fare la corsa su noi stessi, su chi siamo e su come migliorare il nostro gioco, visto che la squadra è giovane e si lavora per il futuro. Davanti a noi ci sono team che tecnicamente e fisicamente ci sono superiori. Si gioca una partita al giorno ed è difficile che i valori non vengano fuori”. San Marino esordisce contro Cipro il 28 maggio. Poi Islanda (29 maggio), Monaco (30 maggio), Montenegro (31 maggio), Lussemburgo (1 giugno).

Anche il torneo di pallavolo femminile è a girone unico di sei squadre. Con San Marino, lo giocano Montenegro, Cipro, Lussemburgo, Islanda e Liechtenstein. Queste i match delle titane: Lussemburgo (28 maggio); Islanda (29 maggio); Montenegro (30 maggio); Cipro (31 maggio); Liechtenstein (1 giugno). “Anche nel nostro caso il Montenegro ha i favori del pronostico. – Dice Loris Polo, commissario tecnico delle ragazze. – Delle altre squadre, conosciamo un po’ il Lussemburgo per averlo visto giocare in un torneo. Abbiamo chiesto a tutti di scambiarci reciprocamente video di partite ma per ora ci ha risposto solo il Montenegro che, a dir la verità, è la nazionale che ci interessa di meno. Come ho detto in altre occasioni, l’equilibrio del torneo dipenderà da quanto le altre nazionali “pescheranno” fra oriunde e nazionalizzate”.

La competizione di beach volley maschile è divisa in due gruppi. San Marino è inserita nel gruppo B con Andorra, Principato di Monaco e Malta. Nel gruppo A giocano Montenegro, Liechtenstein, Lussemburgo e Cipro. Le prime due di ogni girone si affronteranno in semifinali incrociate per disputarsi le medaglie. Le terze classificate competeranno per la quinta e sesta piazza; le quarte per la settima e l’ottava. Zonzini e Paganelli iniziano il 28 maggio alle 13 contro Monaco. Il 29 maggio alle 15 affrontano Malta e il 30 maggio, sempre alle 15, Andorra. Il 31 maggio giocheranno la loro ultima partita e l’avversario e l’orario dipenderanno dal piazzamento nel girone. Come sostiene il selezionatore del team dei beachers sammarinesi Matteo Galli: “Montenegro è obbligatoriamente favorito e poi ci sono Liechtenstein e Andorra che due anni fa andarono a medaglia. Cipro e Monaco sono da scoprire ma si preannunciano forti. Vedremo…”.

Le nazionali alloggeranno nella città costiera di Budva, dove si trovano sia il palazzetto dello sport per il volley indoor (un impianto da 1850 spettatori); sia i campi in sabbia del beach. I dirigenti accompagnatori sono Leo Gennari (volley maschile), Marco Gatti (volley femminile) e Federico Valentini (beach volley).

 

Nelle foto: Stefano Mascetti, Loris Polo e Matteo Galli.

 Ufficio Stampa

Federazione Sammarinese

Pallavolo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here