L’Under 19 sogna con Cola, poi la Turchia la ribalta sul 3-1

0
22

È una giornata da ricordare, quella che segna l’esordio della Nazionale U19 di San Marino nelle qualificazioni all’Europeo di categoria. Il Gruppo 9, nel quale con San Marino sono inserite Turchia, Romania e Lettonia, è in corso di svolgimento ad Antalya. E proprio con i turchi padroni di casa, nel pomeriggio di ieri, i Titani hanno debuttato nella competizione.

Quella che si sviluppa fin dai primi minuti è una partita equilibrata, dove i turchi gestiscono prevalentemente il possesso, ma i ragazzi di Bonesso lavorano bene sulle linee di passaggio, tenendo bene il campo e rendendo di fatto sterile il fraseggio avversario. Al 10’ ottima chiusura in corner di Giambalvo, che neutralizza un promettente attacco turco. I padroni di casa collezionano piazzati, su cui la formazione sammarinese non ha imbarazzi, risultando inoltre corta e compatta sulla circolazione, di fatto negando la conclusione in più di un’occasione agli avanti della Turchia. I biancorossi non lesinano interventi duri e farne le spese è Ceylan, ammonito al quarto d’ora.

Non una gara di puro sacrificio difensivo, quella di San Marino, abile a capitalizzare la prima occasione buona. A metà frazione, Lazzari scodella al centro una punizione che, respinta dal pacchetto difensivo, arriva dalle parti di Mattia Cola. Repentina e perentoria la stoccata da dentro l’area che batte il portiere turco e porta in vantaggio San Marino. Rete accolta con straordinaria soddisfazione da giocatori e panchina, che riserva un posto nella storia internazionale del calcio sammarinese all’attaccante tesserato con la Sammaurese.

Gol che comprensibilmente cambia volta alla partita, con i turchi a peccare di nervosismo ed eccesso di falli: alla mezz’ora arriva il secondo giallo, stavolta all’indirizzo di Sahindere per un brutto intervento su Nicolò Sancisi. In precedenza, il Commissario Tecnico di casa aveva messo già mano alla panchina, lanciando nella mischia Yigit. Il vantaggio sammarinese regge fino al rettilineo finale del primo tempo, quando Sahindere sfrutta un rimpallo al limite dell’area per punire Amici da breve distanza.

Nella ripresa la Turchia alza i giri del motore, intenzionata a ribaltare il punteggio. Cosa che si configura al 52’, con Altunbas abile a finalizzare un’azione corale. Bonesso spende alcuni cambi dopo l’ora di gioco, inserendo D’Addario, Terenzi e Mattia Sancisi. I padroni di casa non si accontentano, comprensibilmente, del minimo vantaggio e cercano di mettersi al riparo da potenziali sorprese ricercardo il terzo gol. Rete che in effetti arriva con la botta dalla distanza di Sahindere, per la doppietta personale – registrata all’84’. Prima delle fine c’è spazio anche per Ercolani e Ugolini. Al fischio finale è 3-1 per la Turchia, a margine di una memorabile prestazione di San Marino, che ha interpretato correttamente la partita non facendo mai mancare spirito di sacrificio e collaborazione in campo, fino all’ultimo secondo e in tutti i reparti. La soddisfazione del gol in campo europeo è la ciliegina sulla torta, non solo per Cola, e giusto premio per l’impegno profuso in mesi di allenamento e incontri. I Biancoazzurrini torneranno in campo sabato 13 novembre per affrontare la Russia.

TIM Back to School + FIBRA + MOBILE + WIFI