Per le sincronette biancazzurre un Mondiale ad alti livelli

0
24
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Si è conclusa, per il nuoto artistico, l’esperienza iridata a Budapest, dove sono in svolgimento i Campionati del Mondo FINA. Le sincronette biancazzurre Jasmine Verbena e Jasmine Zonzini sono rientrate sul Titano con buonissimi piazzamenti e ulteriore consapevolezza dei propri mezzi.

Nel duo tecnico le due titane hanno chiuso con un ottimo 14° posto su 32 doppi al via con il punteggio di 78.714. Nel 2019, ultimo Mondiale di riferimento, si erano piazzate al 33° posto con il punteggio di 74.317. Una notevole crescita, dunque, confermata anche dalle altre gare.
Nel solo tecnico Verbena ha chiuso quindicesima su 26 atlete e nel solo libero si è piazzata addirittura 13esima con il punteggio di 80.866 (nel 2019 aveva chiuso 21esima con 76.233).
Infine, nel duo libero, le due biancazzurre hanno chiuso al 17° posto con il punteggio di 79.133, anche in questo caso in evidente crescita rispetto al 2019, quando chiusero al 26° posto con 76.700.

“Vedere alle nostre spalle alcuni colossi come Brasile e Korea, per esempio, fa un certo effetto – commenta il tecnico Simona Chiari -. Siamo talmente concentrate a diminuire il gap sulle Nazioni che ci stanno davanti, che quasi non ci rendiamo conto di quanti e quali Paesi ci stiamo mettendo alle spalle. L’unico rammarico è non aver raggiunto gli 80.000 punti con il duo libero, ma sarà l’obiettivo dei prossimi Europei che ci saranno ad agosto, appuntamento al quale ci presenteremo con una consapevolezza maggiore di quello che stiamo facendo. Lo scorso anno centrammo una storia finale con il doppio e vogliamo ripartire di lì. È significativo anche il fatto che la nostra Verbena, tredicesima agli Europei dello scorso anno, sia riuscita a confermare il piazzamento in un contesto mondiale. Da lunedì torneremo al lavoro con le idee e gli obiettivi ben chiari”.