Uefa Europa Conference League: il Ballkani cala il poker allo Stadium

0
15
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Il Ballkani non fa sconti nella gara d’andata del secondo turno di qualificazione di Uefa Europa Conference League e cala il poker contro La Fiorita. I kosovari si confermano la formazione aggressiva dipinta del prepartita dal tecnico Oscar Lasagni e infliggono un duro colpo ai gialloblù, che ora dovranno ritrovare le giuste motivazioni per non rischiare l’imbarcata nella sfida di ritorno.

In una serata dal sapore amaro, c’è il buon debutto in gialloblù del neoacquisto della stagione Romagna, schierato da Lasagni in linea difensiva insieme a Brighi, Fatica e Grandoni. In mediana Amati e Palazzi, mentre il trio tutto sammarinese Zafferani – Lunadei – Pancotti agisce alle spalle di capitan Danilo Rinaldi.

In porta c’è Simone Venturini. Il portiere gialloblù si dimostra subito attento al 4’, non facendosi sorprendere dalla conclusione centrale di Kuč.

Il vantaggio del Ballkani non si fa però attendere. Al 6’ Thaci mette in mezzo una buona palla per Korenica, che dalla distanza trafigge Venturini.

Lo svantaggio scuote i gialloblù, che iniziano a costruire buone trame di gioco e guadagnano campo. Al 10’ una buona chance su punizione dal limite di Palazzi, che costringe Frasheri a rifugiarsi in angolo.

È un buon momento per La Fiorita, ma ogni volta che riparte il Ballkani è pericoloso. Come al 22’ quando Rrhamani, sull’imbucata di Krasniqi, sigla la rete del raddoppio, con sospetto vizio di fuorigioco.

Romagna evita il tris potenzialmente letale al 33’, salvando sulla linea di porta il tiro in diagonale di Krasniqui, a Venturini battuto.

Nella ripresa Lasagni mette mano al suo scacchiere inserendo Pedrelli e Grassi per Zafferani e Pancotti. Parte bene la squadra di Montegiardino, ma a segnare è ancora il Ballkani, al 5’: Korenica scappa a Palazzi, colpisce il palo alla sinistra di Venturini, sulla sfera si avventa a Rrhmani che indirizza in rete da due passi, con Fatica che ci prova, ma non riesce ad allontanare.

La Fiorita è colpita ma dimostra di non volere affondare. Al 7’, sul calcio d’angolo di Palazzi, Romagna prova l’incornata sulla torre di un compagno, ma Frasheri fa buona guardia.

Anche il tecnico del Ballkani opera i primi cambi. è uno dei nuovi entrati, Berisha, a siglare il poker scappando ad Amati e concludendo da posizione centrale.

I gialloblù provano a rialzare la testa al 40’, sul secondo calcio d’angolo in sequenza di Amati, sul quale Lunadei non interviene con la dovuta decisione. È deciso, invece, l’intervento di Venturini in pieno recupero, che evita al Ballkani di dilagare oltre misura.

LA FIORITA – BALLKANI 0-4

6’ Korenica, 22’ e 5’st Rrahmani, 27’st Berisha

LA FIORITA (4 -2-3-1): Venturini; Romagna (39’st Bonifazi), Brighi, Fatica, Grandoni; Amati, Palazzi (25’st Semprini); Zafferani (1’st Pedrelli), Lunadei (44’st Pellegrino), Pancotti (1’st Grassi); Rinaldi. A disp.: Vivan, Neri, Di Meo, Vitaioli, Bonifazi, Caruso, Hoxha, Jaupi. All.: Lasagni.

BALLKANI (4-3-3): Frascheri; Thaci (20’st Abazi), Dellova, Jashanica, Thaqi; Korenica (12’st Zyba), Kuč, Emërllahu; Rrahmani (20’st Berisha), Gripshi (30’st Lucas), Krasniqi (30’st Hoffman). A disp.: Balaj, Ljuljanović, Potoku, Sinani, Shala, Kapra, Meksutaj. All.: Daja.

ARBITRO: Popov (BUL)

AMMONITO: Bonifazi