San Marino a difesa dell’infanzia e dei diritti dei bambini

0
256

San Marino. La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri si unisce alle celebrazioni della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, oggi richiamata in tutto il mondo, in ricordo della data in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La Repubblica intraprese subito dopo il processo di ratifica dell’importante strumento internazionale, l’unico dalla parte della categoria più vulnerabile della società e, nel 1991, ne divenne a pieno titolo Stato membro.

Nello spirito e con la volontà di implementare concretamente i dettami della Convenzione  internazionale, San Marino dispone oggi di un quadro normativo a tutela dell’infanzia particolarmente evoluto, e segue anche nelle sedi multilaterali le attività di monitoraggio, le consultazioni e i confronti per far sì che al minore venga progressivamente riconosciuta e concretamente applicata la più ampia sfera di diritti e allo stesso sia attribuita centralità nelle scelte e partecipazione nei poteri decisionali.

A tal riguardo, il 18 novembre scorso presso il Consiglio d’Europa, San Marino, attraverso la partecipazione del Segretario d’Ambasciata Sylvie Bollini, ha preso parte alla III edizione della Giornata Europea per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali, quest’anno dedicata al tema specifico delle nuove tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni.

L’evento internazionale ha messo in luce i rischi di tali nuovi strumenti informatici, toccando i temi salienti del cyberbullismo e della criminalità online; temi, questi, che hanno richiamato la pregnante attività svolta all’interno dei competenti comitati del Consiglio d’Europa, in primis il Comitato di Lanzarote – creato per dare seguito ai dettami contenuti nella Convenzione del Consiglio d’Europa, fatta a Lanzarote il 25 ottobre 2007 e dalla Repubblica sottoscritta nella stessa giornata di apertura alla firma.
Nell’ambito della Giornata Europea, la Repubblica ha sostenuto una Dichiarazione Congiunta, che ha dato atto dei passi compiuti per un’effettiva protezione dei minori dai rischi delle nuove tecnologie, e ha auspicato la prosecuzione di un approccio olistico della problematica, mantenendo aperte le discussioni per una sempre migliore protezione dei diritti dei minori e assicurando la sensibilizzazione del grande pubblico verso le più gravi violazioni commesse nei loro riguardi.

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri esprime inoltre soddisfazione per le prossime iniziative previste in Repubblica sui rischi del web, organizzate congiuntamente dai settori pubblico e privato e che rientrano anche nelle campagne di sensibilizzazione richieste a livello nazionale ai singoli Stati membri del Consiglio d’Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here