«Questo è un uomo. Teniamone conto quando si parla di aborto»

0
71

San Marino. Non siamo così ingenui da pensare che una proposta di iniziativa popolare di legge sul l’aborto così come è stata presentata abbia una seppur minima probabilità di essere approvata. Sappiamo che anche coloro che sono favorevoli all’aborto ritengono che l’assenza di ogni paletto, di ogni regola, di ogni forma di condivisione rende tale proposta di legge un progetto da accantonare. Allora, perché proponiamo questa conferenza del 26 gennaio, invitando esperti di qualità?

Dopo il grande incontro con Gianna Jessen, che ha mostrato che cosa sarebbe potuto accadere con questa giovane stupenda, se solo l’aborto salino avesse fatto il suo corso, in tanti, giovani e adulti, ci si è interrogati su quello che il Papa Francesco ha definito come un fatto più grave di un delitto di mafia. Così, nel contesto degli «80 giorni per la vita», che la Diocesi ha pensato per sensibilizzare sulla questione dell’aborto, proponiamo alla popolazione e ai politici questo incontro innanzitutto per fare chiarezza su un argomento – la difesa della vita umana – che non ha bisogno di slogan né di prese di posizione acritiche. C’è bisogno di conoscere la realtà dei fatti, sia per quanto riguarda l’aborto sia per le conseguenze nella vita della donna che subisce tale pratica. «Questo è un uomo. Teniamone conto quando si parla di aborto» vuole porre sul tappeto una questione cruciale, che, in un paese che accoglie tutti i suoi ospiti con un «Benvenuti nell’antica terra della libertà» non può essere lasciata in mano a compromessi politici o a prese di posizione poco motivate e pensate.

Proponiamo a tutta la cittadinanza, dopo la testimonianza con Gianna Jessen e l’incontro con i giovani in cui si è parlato di sessualità, amore, famiglia, questo momento di approfondimento e di riflessione, consapevoli che la politica deve cercare il bene del popolo, di ogni uomo e donna, trovando soluzioni condivise e ragionevoli. E che per fare questo il confronto è sempre necessario e che si deve aprire uno spazio di educazione che investa tutta la società. Siamo certi che tale iniziativa può portare a un bene condiviso e una speranza per la nostra Repubblica. L’incontro è realizzato e proposto dalla Fondazione Santo Marino, dai Giuristi per la vita, in collaborazione con le Associazioni e Aggregazioni Laicali della Diocesi di San Marino – Montefeltro.

Il programma dell’incontro in programma venerdì 26 gennaio 2018, ore 20.30 – Sala Montelupo, Domagnano (RSM). Interverranno:

– Prof. Filardo Angelo Francesco, vice presidente associazione Cattolica Ginecologi

– Prof. Scandroglio Tommaso, docente di etica e bioetica Università Europea di Roma

– Dott.ssa Baccaglini Cinzia, psicologa e psicoterapeuta specialista in disturbi traumatici post aborto

– Avvocato Maristella Paiar, Ass. Giuristi per la Vita

– Prof. Gabriele Raschi, Docente di Etica e Bioetica

Ufficio Stampa e Comunicazioni Sociali -Diocesi di San Marino-Montefeltro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here