Movimento diocesano, Scuola di Formazione per Studenti

0
43
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Montesilvano, provincia di Pescara, 8-10 marzo 2019, sette giovanissimi della diocesi di San Marino – Montefeltro partecipano ad un evento unico dedicato al mondo scolastico: la Scuola di Formazione per Studenti, organizzato e promosso dal Movimento Studenti di Azione Cattolica, una realtà che sta piano piano avviandosi anche nel nostro territorio, a favore di quei ragazzi in età liceale che vorrebbero impegnare le proprie energie e forze per migliorare la vita dei propri istituti scolastici.

Le macro-tematiche affrontate dagli oltre 1,800 (milleottocento) studenti provenienti da tutta Italia si dividono in: sfida europea, questione ambientale, dignità umana. In vista delle elezioni europee, avendo un ambiente sempre più minacciato, ascoltando e leggendo sui giornali le storie di migliaia di persone migranti o emarginate… gli studenti “interrogano la realtà” per capire cosa sia possibile fare e come sarebbe meglio agire. Gli ospiti invitati non hanno nomi sconosciuti, anzi, risuonano tra tutti quelli di Romano Prodi, di Marie Terese Mukamitsindo, e di Roberto Battiston i quali, insieme ad altri relatori, conducono e guidano ben dodici workshop diversi, declinati su svariati argomenti: la moneta unica, l’UE, le fonti rinnovabili, le carceri, le migrazioni, la parità di genere, ecc.

L’esperienza non è aperta ai soli aderenti dell’Azione cattolica italiana, anzi sono diverse le classi in gita con i propri docenti per trascorrere un fine-settimana differente, alternando la serietà e i momenti dei convegni e seminari con la festa e le occasioni di divertimento per fare rete lungo tutto lo Stivale.

Il Ministero italiano Istruzione Università Ricerca (MIUR), che patrocina e promuove l’evento, sfrutta l’opportunità per accogliere e ricevere le proposte e i suggerimenti degli studenti stessi per lavorare sui propri progetti e obiettivi – anche legislativi – in vista di un futuro migliore per tutte le scuole, gli studenti e i docenti d’Italia.

L’associazione diocesana coglie dunque l’occasione per invitare gli istituti scolastici secondari superiori del nostro territorio ad interessarsi a questo metodo di vivere la scuola in maniera differente, autentica, diretta, attenta ai bisogni di ciascuno, in primis di chi vive su quei banchi e cattedre quotidianamente.

Il Movimento Studenti di Azione Cattolica non rimane un’esperienza fine a se stessa, ma una vera scuola di democrazia e lavoro di gruppo, come del resto lo è anche l’associazione di riferimento di cui il MSAC fa direttamente parte.

Ufficio stampa diocesano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here