Serenissima Gran Loggia: “Stop a violenze e guerra”

0
189

La Serenissima Gran Loggia della Repubblica di San Marino, unica Massoneria Regolare sammarinese, chiede uno stop immediato della guerra e della violenza in Ucraina dove, in una lotta fratricida, si contrappongono eserciti impari ed un numero inimmaginabile di civili innocenti stanno perdendo tutto.

Come tutti i cittadini della Repubblica e del Mondo viviamo giorni di grande sgomento ove la violenza ha preso il posto del dialogo e della libertà. La libertà e l’uguaglianza sono i principi fondanti della Massoneria, idee che sono state alla base della Rivoluzione francese, del Risorgimento italiano e che sono state sugellate nelle rispettive Costituzioni e nella Carta dei Diritti di San Marino.

I Liberi Muratori di tutto il mondo sono stati da sempre dei costruttori di cattedrali, il che allegoricamente significa l’unione di tante persone diverse per ideali, cultura e ceto sociale; un’unione che nel rispetto reciproco porta alla costruzione di grandi opere. I Liberi Muratori costruiscono ponti per unire le genti e non muri per dividerle. I Liberi Muratori credono nel dialogo e nel rispetto reciproco ed aborriscono ogni forma di violenza ed assolutismo.

Osservare attoniti la scomparsa di tante vite e la fuga dalla propria patria di tante persone innocenti ci riempie il cuore di tristezza ed auspichiamo che la ragione e l’umanità prendano il sopravvento.

“E’ un momento difficile”, afferma in Gran Maestro dott. Emidio Troiani, “a nome della Serenissima Gran Loggia della Repubblica di San Marino chiedo l’immediata fine di questa guerra fratricida” ed “auspico che si dia il massimo aiuto ai profughi ed ai civili innocenti, solo il dialogo e la tolleranza potranno far sì che si torni ad una convivenza civile”.