All’Università di San Marino un convegno internazionale su media e identità di genere

0
22
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

“La crescente attenzione rispetto all’ambito che abbiamo deciso di affrontare, in maniera affatto scontata, è evidenziata dal numero di proposte che abbiamo ricevuto dopo aver annunciato ai colleghi della comunità scientifica internazionale l’intenzione di organizzare un convegno nel quale approfondire i messaggi e gli stili con cui le identità di genere vengono rappresentate sui media. A fronte dei 30 progetti selezionati, infatti, ne sono pervenuti 70 da Paesi come Spagna, Cina, Inghilterra e Stati Uniti”. Queste le parole con cui Luca Gorgolini, docente dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, misura l’impatto della conferenza che domani e mercoledì, 10 e 11 maggio, ospiterà una serie di approfondimenti sulle modalità con cui, su giornali e blog, passando per la televisione e i social, vengono proposte identità femminili, maschili, non binarie ed LGBTQ+, spaziando fra presente e passato.
“Gli interventi – prosegue l’accademico, che ha organizzato l’iniziativa insieme alla collega Elena D’Amelio – sono stati selezionati per dare all’evento un respiro multidisciplinare. Con noi, infatti, ci saranno studiosi di settori come la comunicazione, la sociologia, la storia e le arti visive, provenienti da vari continenti e pronti a offrire riflessioni e analisi in grado di restituire uno sguardo transnazionale sui fenomeni e processi in esame”.
La conferenza, dal titolo “Media and gender: history, representation, reception”, si svolgerà nella sede universitaria dell’Ex Tribunale, nel centro storico del Titano, grazie all’attività del Dipartimento di Scienze Umane e del Dipartimento di Storia, Cultura e Storia Sammarinesi. Ingresso libero fino all’esaurimento dei posti a disposizione.