Venerdì 5 aprile incontro CSdL e CGIL delle province limitrofe; un primo bilancio dell’accordo per la doppia affiliazione

0
12

Presso la sede della CSdL a partire dalle ore 11.00, venerdì 5 aprile è in programma un incontro tra i vertici della Confederazione del Lavoro e della CGIL delle provincie di Rimini, Forlì-Cesena, Pesaro-Urbino, per fare il punto sull’accordo di doppia affiliazione siglato lo scorso 1 settembre 2022 alla presenza del Segretario nazionale CGIL Landini, e per delineare le prossime tappe di questa collaborazione.

All’incontro partecipano anche il responsabile nazionale dei frontalieri e una rappresentanza della Segreteria Confederale della CGIL Emilia Romagna.

Grazie a questo storico risultato sono stati definiti nuovi servizi, in particolare presso la sede della CSdL, oltre a quelli già in essere da tempo come la dichiarazione dei redditi per i frontalieri ed il calcolo dell’ISEE per gli studenti delle Università dell’Emilia Romagna, a cui da quest’anno si aggiungerà anche quello per gli Atenei marchigiani.

Il 6 febbraio scorso è iniziato il servizio fornito dall’INCA-CGIL di Rimini per il calcolo della posizione contributiva italiana, con cadenza quindicinale, che sta registrando il tutto esaurito ad ogni appuntamento. Inoltre, nello stesso periodo in cui verrà erogato il servizio di dichiarazione dei redditi per i lavoratori frontalieri, sarà possibile fare le pratiche IMU per i residenti in territorio sammarinese.

L’incontro di venerdì sarà un’ulteriore occasione per continuare a sviluppare e consolidare i forti rapporti di amicizia e collaborazione che storicamente legano le due organizzazioni.

CSdL