Il congedo ufficiale dell’Ambasciatrice Barbara Bregato

0
230

San Marino. L’Ambasciatrice d’Italia presso la Repubblica di San Marino, Barbara Bregato, è stata ricevuta questa mattina in visita di congedo dagli Eccellentissimi Capitani Reggenti. Ad accompagnarla, i suoi più stretti collaboratori diplomatici e amministrativi. Prima di recarsi a Palazzo Pubblico, SE Bregato si è intrattenuta a colloquio con il Segretario di Stato Nicola Renzi a Palazzo Begni.

Giunto al termine del proprio mandato diplomatico, a breve l’Alto Plenipotenziario cesserà le proprie funzioni e lascerà la Repubblica per svolgere il proprio ruolo altrove.

Nel corso dell’Udienza di congedo dalle massime Istituzioni della Repubblica, il Segretario di Stato per gli Affari Esteri ha ripercorso i momenti salienti della missione dell’Ambasciatrice Bregato, che “dal 2013 ricopre un ruolo tanto caro alle Istituzioni e ai suoi cittadini, per l’unicità del rapporto che unisce la Repubblica all’amica Nazione Italiana”. Renzi ha voluto portare all’attenzione dei presenti il contributo essenziale fornito dall’Ambasciatore: “La coincidenza dell’avvio dell’incarico diplomatico con l’effettivo superamento delle criticità pregresse ha aperto una nuova pagina delle storiche, fraterne, relazioni italo-sammarinesi, elevandole a un rinnovato livello di eccellenza dopo la fase di profonda trasformazione degli assetti generali del Paese”; un ruolo – ha aggiunto il Responsabile alla politica estera, svolto con “incisiva competenza, alto senso di responsabilità e costante dedizione” che mai sono venuti meno, e che hanno rappresentato i “capisaldi di un’azione energica, indirizzata a tutti gli ambiti di promozione e intermediazione propri dell’esclusivo rapporto di contiguità territoriale e di condivisione identitaria”.

Così il Segretario di Stato Renzi, che ha poi sottolineato come l’Ambasciatrice Bregato abbia “rappresentato, sotto il profilo istituzionale e personale, un riferimento prioritario e affidabile anche nell’azione costante di tessitura negoziale con i numerosi interlocutori istituzionali italiani […]” e nell’impegno verso la nutrita Comunità di Cittadini Italiani presente a San Marino.

Renzi ha poi speso parole di apprezzamento e stima per la disponibilità sempre manifestata dall’Alto Plenipotenziario “nelle attività che San Marino e Italia svolgono nelle sedi multilaterali, per la frequenza delle posizioni che assumono nel solco delle comuni tradizioni democratiche e nel pieno rispetto dei diritto e delle libertà fondamentali”.

Anche a nome del Governo, ha infine espresso il sentimento di comune riconoscenza e considerazione che mai è venuto meno nei confronti di S.E. Bregato, per la sua profonda integrità morale e intellettuale; qualità che ne hanno caratterizzato “l’impegno fedele e rispettoso al quadro politico e normativo di questa Terra per un servizio svolto con lealtà, che ha avvicinato i nostri Popoli con l’orgoglio delle comuni identità”.

Nelle parole della Reggenza un riferimento all’encomiabile operato dell’Alto Plenipotenziario “personale e distintivo”, che ha saputo rinsaldare la collaborazione italo-sammarinese facendo leva sui “valori della cooperazione giuridica ed economica e su sentimenti di sincera e fraterna amicizia”. Quale “eccellente punto di riferimento e interlocutore privilegiato” ha saputo agire in maniera discreta ma ferma ed autorevole, con sensibilità e delicatezza: sentimenti che si sono tradotti in azioni concrete e i cui risultati sono evidenti.

Il Diplomatico italiano ha, a sua volta, ribadito lo spirito di amicizia fra i due Paesi, nonché la sua personale soddisfazione per aver potuto conoscere profondamente la realtà sammarinese e per aver maturato personali e amichevoli rapporti in tutti i suoi contesti. L’Ambasciatrice Bregato ha avuto parole di apprezzamento per un Paese amico e solidale, qual è San Marino; un richiamo di profonda riconoscenza anche alle Istituzioni e ai Cittadini che l’hanno accolta in maniera affettuosa e benevola.

In segno di viva gratitudine e sincera amicizia, il Diplomatico italiano è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere Grand’Ufficiale dell’Ordine Equestre di Sant’Agata.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here