Il Comitato Sammarinese di Bioetica al Summit internazionale di Dakar

0
35

Dal 22 al 24 marzo scorsi il Comitato Sammarinese di Bioetica ha partecipato al 12° Summit che ha riunito i Comitati nazionali di bioetica di oltre 70 paesi e il gotha dei bioeticisti di tutto il mondo. È la prima volta che San Marino partecipa in veste di relatore al Summit Mondiale dei Comitati Nazionali di Bioetica, e lo ha fatto su invito specifico del Comitato Organizzatore, interessato a conoscere gli aspetti trattati nel documento di “Bioetica delle catastrofi” elaborato dallo stesso Comitato Nazionale e adottato nel luglio scorso; documento che si pone all’avanguardia nella trattazione del tema delle catastrofi naturali e umane dal punto di vista bioetico.
Il Summit, che si svolge ogni due anni in un diverso Paese, è organizzato in collaborazione con l’UNESCO e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO). L’edizione di quest’anno era dedicata a “Bioethics, Sustainable Development and Societies”.
Considerato l’estremo interesse per il documento presentato, per l’originalità e l’attualità della tematica, che investe quasi tutti i Paesi del mondo in relazione alle diverse situazioni di emergenza, dovute a disastri naturali o causati dall’uomo o derivanti dai numerosi flussi migratori di popolazioni, il Comitato Sammarinese di Bioetica è stato invitato ad illustrare la propria relazione nella sessione “Bioethics and health as a human right and the role of NECs”.
Presentato dalla Vicepresidente del Comitato Sammarinese, dott.ssa Luisa Borgia, il testo sammarinese ha riscosso il vivo interesse dei partecipanti, che attendono ora la pubblicazione in lingua inglese sul sito del Comitato Sammarinese di Bioetica, come spunto per ulteriori approfondimenti.
L’importanza della presenza Sammarinese al Summit Mondiale è stata sottolineata dall’indirizzo di saluto inviato dal Segretario di Stato Nicola Renzi, di cui è stata data lettura in apertura dei lavori da parte del Presidente del Summit. “Questo riconoscimento – ha sottolineato il messaggio del Segretario di Stato – è per la Repubblica di San Marino e per il Comitato di Bioetica un grande onore e una grande opportunità. Il documento che San Marino presenta oggi – ha aggiunto – attira l’attenzione sulla consapevolezza che, di fronte alle sempre più frequenti catastrofi naturali e provocate dall’uomo, sono necessarie ulteriori strategie politiche, economiche e scientifiche”.
Il Responsabile della politica estera sammarinese ha evidenziato che “San Marino accoglie con favore la presenza nel suo Comitato di Bioetica di numerosi esperti e consulenti, che dedicano la loro attenzione e analizzano accuratamente questi temi con estrema professionalità. Siamo fiduciosi che il contributo di tutti, i nostri sforzi e le risorse possano contribuire a creare un nuovo quadro di riferimento per la crescita”.
La partecipazione al Summit ha confermato la Repubblica di San Marino nel  novero dei Paesi protagonisti della discussione bioetica internazionale. La Repubblica, per il tramite del Comitato Nazionale, ha avuto modo di presentarsi ai delegati dei paesi convenuti e ha consentito ai rappresentanti dei vari Stati di approfondire la conoscenza del nostro Paese e delle sue peculiarità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here