In udienza dalla Reggenza i giovani dei Soggiorni Culturali

0
75

San Marino. La Reggenza ha accolto oggi, a Palazzo Pubblico, i giovani concittadini dei Soggiorni Culturali.
I 16 giovani che hanno partecipato alla 38° edizione dei soggiorni sono stati presentati dal Segretario di Stato agli Affari Esteri, Nicola Renzi, che ha ripercorso le tappe storiche di un’iniziativa ormai consolidata, e “che ha visto negli anni la partecipazione di oltre 1000 giovani concittadini residenti all’estero, molti dei quali si sono poi impegnati nella vita delle Comunità o sono anche entrati a fare parte del corpo diplomatico e consolare” . Questo a testimonianza di come “esista un legame forte e solido fra San Marino ed i suoi concittadini sparsi nel mondo, un legame  modificato dall’avvicendarsi delle generazioni, ma inalterato nella sua essenza”.
In rappresentanza dei partecipanti sono poi intervenuti tre giovani provenienti dai tre anelli Usa, Francia e Argentina che hanno voluto condividere i messaggi delle relative Comunità di appartenenza. “Una magnifica opportunità che ci è stata offerta di conoscere la terra dei nostri antenati, la storie della nostra gente” ha detto il ragazzo di New York mentre la giovane di Grenoble ha affermato che “con i soggiorni San Marino per noi si trasforma da sogno a realtà” ed infine il rappresentante delle Comunità argentine ha confermato che “i soggiorni sono una preziosa occasione di crescita personale, culturale e professionale” e che dovrebbero essere mantenuti e rafforzati nel futuro”.
Nei discorsi è emerso forte e chiaro il desiderio che ha spinto i giovani a venire in visita alla Terra dei loro antenati. Molti di loro, alla prima esperienza in Repubblica, hanno potuto ricostruire il vissuto della propria famiglia attraverso la documentazione storica e fotografica presente nell’archivio del Museo dell’Emigrante.
L’incontro con l’Ecc.ma Reggenza è stato un momento solenne ed emozionante per tutti i partecipanti all’incontro.
Nel ricordare “tutte le famiglie emigrate che hanno rappresentato il Paese in maniera decorosa nei Paesi di emigrazione sapendo conquistarsi la stima ed il riconoscimento degli Stati che li hanno accolti,” i Capitani Reggenti hanno ricordato la formazione delle Comunità all’estero che sono divenute un importante punto di riferimento per la madrepatria e che oggi Voi rappresentate”.
La Reggenza ha concluso rivolgendosi ai giovani sammarinesi esortandoli a “guardare il futuro con coraggio e fiducia, augurandosi che l’esperienza dei Soggiorni Culturali possa costituire uno stimolo a mantenere sempre vivo il legame che vi unisce a questa piccola Repubblica, non solo in termini ideali, ma soprattutto in maniera concreta, attivandovi nel migliore dei modi, sia all’interno delle Comunità di residenza, che in qualsiasi altro ambito ove si tratti di rappresentare San Marino.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here