Visita del Segretario Generale dell’Unione Internazionale delle Tlc, Houlin Zhao

0
7

San Marino. Il Segretario Generale dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT), Houlin Zhao, è giunto ieri in Repubblica per una visita ufficiale di due giorni alle Istituzioni sammarinesi.
Accompagnato dal Rappresentante Permanente di San Marino presso le Nazioni Unite a Ginevra, Marcello Beccari, nel pomeriggio di ieri SE Zhao è stato ricevuto dal Segretario di Stato agli Esteri a Palazzo Begni e, a seguire, dal Segretario di Stato con delega alle telecomunicazioni, Andrea Zafferani.
Nel corso dei cordiali colloqui l’Ospite ha ricordato l’attività dell’UIT, una delle prime Agenzie specializzate ONU ad essere istituita, nel 1865, per facilitare l’interconnessione tecnologica fra Stati nei settori dell’informazione e della comunicazione. Fra gli obiettivi dell’UIT a servizio dello sviluppo della società civile rientrano lo sviluppo di standard tecnici, l’assegnazione di frequenze radio e satellitari e l’accesso all’informatica e alle telecomunicazioni dei territori geograficamente più remoti.
Da parte sammarinese è stato ribadito l’interesse verso l’Organizzazione, cui San Marino ha aderito venticinque anni fa, e verso nuove modalità che favoriscano un maggiore coinvolgimento dei piccoli Paesi ai vari organismi e alle molteplici attività dell’UIT. Il colloquio ha sviluppato i temi dell’assistenza tecnica offerta ai Paesi di ridotte dimensioni riguardo a progetti innovativi nel settore delle tecnologie dell’informazione. In particolare, sono state prese in esame le possibilità offerte nei termini di una cooperazione a livello di professionalità e competenze, di cui la Repubblica potrebbe beneficiare in quanto Stato membro.
Le sfide odierne della comunicazione pongono infatti i Paesi di fronte a delle opportunità, che devono essere colte, ma anche di fronte a pericoli incombenti. L’invito che il Segretario Generale rivolge agli Stati è proprio quello di impiegare risorse per creare centri nazionali di monitoraggio della criminalità informatica, che siano in grado di arginare e limitare il più possibile i pericoli della rete.
A conferma dell’importanza che riveste nel Paese il settore delle telecomunicazioni – hanno spiegato Renzi e Zafferani – San Marino ha compiuto passi significativi, anche nella direzione della sicurezza in ambito informatico. La sottoscrizione di specifici accordi in ambito multilaterale sulla lotta alla criminalità informatica rende testimonianza della volontà del Paese di essere particolarmente attento e proattivo su questo fronte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here