Prima riunione del Comitato strategico per rilanciare il paese

0
6

San Marino. Si riunisce per la prima volta il nuovo “Comitato strategico” che ha l’obiettivo di riportare la crescita nel settore bancario e finanziario. Al Grand Hotel una tavola rotonda con tutte le parti: rappresentanti di Governo, forze politiche, Associazione bancaria sammarinese, Banca centrale e organizzazioni di categoria e sindacali. A capotavola c’è l’AD di Banca di San Marino, così contestato per il progetto di fusione.
La proposta di creare il Comitato era stata lanciata a suo tempo da Abs, che aveva parlato della necessità di instaurare un “clima costruttivo” nel Paese. Gli obiettivi prioritari del gruppo di lavoro sono la gestione dei crediti deteriorati e la stabilità del sistema. Entrando più nel dettaglio, si apprende dal servizio di RTV che, tra i diversi risultati da raggiungere, ci sono la messa in sicurezza dei depositi, rafforzare l’erogazione del credito a famiglie e imprese e la conservazione in territorio di quanto si ricaverà dal recupero degli Npl. Questo, dopo quanto successo in Cassa di Risparmio, lascia piuttosto perplessi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here