A porte aperte sulle TLC

0
74

A porte aperte, il ciclo di serate organizzate mensilmente dal governo per illustrare e aggiornare la popolazione sui progetti e sulle attività portate avanti, dedicato alle TLC.

Un tema di scottante attualità, dopo che il Segretario di Stato Andrea Zafferani ha portato in Consiglio la relazione che traccia le linee di sviluppo del settore. Ed è proprio in seguito al vivace dibattito consiliare e alle reazioni che ne sono seguite anche sulla stampa, che il governo ha deciso di dedicare a questo tema, la serata di lunedì, nella sala Montelupo di Domagnano.

Rete dati ad alta velocità, una legge che istituisca un’authority per il settore e apertura alle compagnie telefoniche estere. Questi i concetti chiave che sottendono il progetto per la ricostruzione delle infrastrutture per le telecomunicazioni. L’obiettivo dell’Esecutivo, ha sottolineato Zafferani, è creare una nuova rete con pali di proprietà pubblica che gli operatori, anche italiani, potranno utilizzare installando trasmettitori propri e pagando un canone. In arrivo 8 siti, ma per ora si inizierà con 4.

Due saranno pronti entro fine estate, a Rovereta e Fiorina. Altri due entro fine anno, a Gualdicciolo e Montegiardino. I pali saranno alti massimo 40 metri. Nelle zone a tutela paesaggistica, si installeranno microcelle. Da decidere anche come ‘accendere’ e sfruttare la fibra ottica di competenza AASS.

Presente alla serata anche il Segretario Marco Podeschi insieme ai tecnici dell’Azienda di Produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here