È morto l’ambasciatore Guido Bellati Ceccoli

0
87

San Marino. All’improvviso, nella giornata odierna, è arrivata la notizia della morte di Guido Bellati Ceccoli, ambasciatore di San Marino al Consiglio d’Europa.  Guido era nato a Firenze. Sua madre, Anna Maria Neri Ceccoli, è stata a lungo Presidente della Consulta dei sammarinesi residenti all’estero. Aveva mosso i primi passi nella carriera diplomatica proprio a Strasburgo, dove ha costruito la sua carriera. Giurista e storico, avvocato e giornalista, diplomatico di carriera, ha viaggiato molto e vissuto tra Strasburgo e Ginevra. Docente di storia italiana e di diritti umani, fondatore della rivista “I tre anelli”, ha pubblicato moltissimi saggi. Da grande, diceva, farò il romanziere. L’esordio letterario è arrivato con “Un indimenticabile agosto”, seguito da “La giustizia di Zeno. Un romanzo sull’ingiustizia di carceri e tribunali” e preceduto da un saggio sulla storia degli arabi cattolici a Livorno.

Lo ha stroncato un infarto e questa morte improvvisa, a soli 54 anni, ha destato dolore sconcerto tra i colleghi e tutta la Segreteria Esteri, che esprime in una nota tutto il suo cordoglio.

La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, con sentimenti di profondo sconcerto comunica la tristissima notizia appena appresa della prematura scomparsa dell’ambasciatore Guido Bellati Ceccoli, Rappresentante Permanente della Repubblica presso il Consiglio d’Europa, stringendosi con affetto alla famiglia, alla quale esprime fin da ora il più profondo cordoglio. La perdita dell’Ambasciatore Bellati Ceccoli, figura apicale della diplomazia sammarinese e Valente servitore dello stato, lascia increduli e attoniti il Segretario di Stato Nicola Renzi, i suoi stretti collaboratori e tutti i colleghi del Dipartimento e all’estero che del carissimo Guido, desiderano ricordare l’alto profilo umano e professionale e la comprovata fedeltà alla sua amata Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here