L’assessore Gazzolo: “Un’azione di solidarietà nel segno della cooperazione”

0
46

Bologna – Rinnovato l’accordo di collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e Repubblica di San Marino in materia di ambiente e rifiuti. L’intesa, che ha durata quinquennale, è stata siglata a Bologna dall’assessore regionale alle Politiche ambientali, Paola Gazzolo, e dal Segretario di Stato al Territorio, all’Ambiente e al Turismo della Repubblica di San Marino, Augusto Michelotti.
In base all’accordo la Regione Emilia-Romagna acconsente al trattamento di una quota predefinita di rifiuti sanmarinesi, in continuità con l’esperienza precedente, ma con alcune novità importanti. Nello specifico la quantità annuale complessiva massima di rifiuti trattati, circa 60mila tonnellate, resta invariata e sarà distinta fra recupero – la maggior parte – e smaltimento, e articolata secondo le tipologie previste dalle norme europee. Di particolare rilievo l’aumento della quota destinata al recupero e riciclo e la semplificazione delle procedure, a tutto vantaggio dell’efficacia della collaborazione.
“Con la firma dell’intesa- sottolinea l’assessore Gazzolo- rinnoviamo un’azione di solidarietà e di collaborazione con San Marino nel segno della cooperazione istituzionale e in linea con le migliori esperienze di governo, per dare sempre più valore a territori che hanno in comune una grande qualità dell’ambiente e del paesaggio”.
“Esprimo grande soddisfazione- ha rimarcato Michelotti-per la riconferma della sinergia con tra la Repubblica di San Marino e la Regione Emilia- Romagna in materia di ambiente e rifiuti; due territori che, su tali tematiche, continuano a condividere strategie e obiettivi”.
L’accordo si ispira ai principi dell’economia circolare e con esso San Marino promuove alcune innovazioni in tema di monitoraggi, azioni ambientali integrative, e relazioni che accompagneranno le azioni concordate.
Comunicato stampa
Regione Emilia-Romagna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here