Mancini risponde a Selva, coordinatore “pro forma” di RF

0
45

San Marino. Sarebbe troppo facile infierire sull’ingenuo coordinatore “pro forma” di Repubblica Futura Nicola Selva, specialmente se si andasse sul piano politico ma soprattutto su quello squisitamente personale. Piano, quest’ultimo, su cui inviterei il Consigliere Selva a non mostrare troppo i muscoli.

D’altronde ognuno di noi ha la propria storia. E per questa ragione, preferisco non seguire  questa strada.  È, però, di tutta evidenza che il Partito Socialista ha colto nel segno. Repubblica Futura, con questo comunicato, mostra quel che è: un partito di “Potere” che, per i vari livelli di azione, ha bisogno di tutto: dagli assi pigliatutto come Antonella Mularoni ai soldatini di stagno ben rappresentati da Nicola Selva.

Ringrazio infine per l’attenzione che Repubblica Futura ha voluto riservare al Partito Socialista nel replicare ad una nostra nota stampa sulla inopportunità della nomina della Mularoni in Banca Centrale,  dopo una giornata particolarmente difficile per Repubblica Futura, lasciata sola anche dagli alleati di maggioranza nella difficile difesa della scelta.

Alessandro Mancini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here