La legge di bilancio in prima lettura nel prossimo Consiglio

0
69

San Marino. Comincia domani un’altra lunga e difficile tornata consiliare, al cui interno il Bilancio previsionale per il 2019 è il “tema principe”. I lavori si aprono apre martedì 27 novembre, proseguiranno mercoledì e giovedì, poi riprenderanno all’inizio della prossima settima, fino al 5 dicembre. Dieci i progetti di legge in prima lettura, incluso il Bilancio, cinque quelli in seconda, 13 i decreti delegati, una lunga serie di ratifiche di accordi internazionali, di ordini del giorno da esaminare e di nomine da indicare. Tra queste, tornano per la terza volta in Aula le sostituzioni del Capitano Reggente Luca Santolini e del Segretario di Stato Eva Guidi in Commissione Affari di Giustizia, su cui è richiesta la maggioranza qualificata e non c’è accordo tra le coalizioni. Per superare l’impasse, e abbassare le preferenze necessarie alla maggioranza semplice, i gruppi di Adesso.sm hanno depositato un provvedimento che però non risulta all’ordine del giorno in questa sessione. Tra i decreti delegati figura il n. 122 che introduce nell’ordinamento sammarinese la residenza ordinaria per i lavoratori frontalieri e il n.133 per la proroga dei termini del pagamento per la patrimoniale. In scaletta i progetti di legge rinviati dalle precedenti sessioni consiliari, tra cui “Disciplina della frode sportiva”, in seconda lettura, e le modifiche normative promosse dal Comites sulla cittadinanza e sulla legge delle Giunte di Castello. Il progetto di legge più atteso è il Bilancio di previsione dello Stato e degli Enti pubblici per l’esercizio finanziario 2019 e Bilanci pluriennali 2019-2021 che sarà affrontato in prima lettura giovedì 29 novembre. Nello stesso comma, il 26, anche il Rendiconto generale dello Stato e la Relazione della Commissione di controllo della Finanza pubblica, nonché il riferimento del Segretario di Stato per le Finanze, Eva Guidi, sulla visita del Fmi di novembre sul Titano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here