Under 19: la Romania non fa sconti, Titani comunque vicinissimi al gol

0
97

Nel torneo di qualificazione Under 19 in corso di svolgimento a Ostrava, la Romania centra il primo successo imponendosi 7-0 sui pari età di San Marino. In occasione della 2° giornata Nicola Cancelli conferma sette degli undici che avevano iniziato il match contro la Repubblica Ceca. Le novità di formazione – perlomeno dal 1’ – sono il portiere Hoel, Della Balda, Bugli e Cervellini. Subito un brivido per i Titani quando, dopo soli 2’, Aioanei coglie un legno. Ma, in quanto a spaventi procurati, la Nazionale sammarinese rende abbondantemente il favore aglia avversari con due grandi occasioni costruite fra il quarto d’ora e il 20’. Nel primo caso è Valli Casadei ad avere il pallone del vantaggio. Tommaso Benvenuti pennella perfettamente dalla fascia destra, il numero 4 sammarinese colpisce di testa da ottima posizione trovando però sulla traiettoria i guantoni di Frânculescu. Nella seconda circostanza è invece Della Balda a trovarsi davanti al portiere, ma l’attaccante biancoazzurro perde l’attimo propizio favorendo così il ritorno della difesa. Ma c’è del lavoro anche per Hoel, attento sui due tentativi di Pop. Si arriva al 35’, quando la Romania riesce a sbloccare la gara grazie a Tudose, ben assistito da Sali. Tre minuti di gioco e la formazione di Dulcea trova anche il raddoppio sull’asse Florea-Banu. Lo stesso Banu va anche in cerca della doppietta, fermato da Hoel che subito dopo deve ripetersi su Pop.

Nella ripresa, tra le file sammarinesi, ci sono subito le novità Alberto Riccardi e Ugolini. Al 49’ Hoel viene chiamato in causa, mentre un altro paio di conclusioni rumene finiscono fuori dallo specchio della porta. Il punteggio viene aggiornato tra il 57’ e il 67’, quando ad entrare a referto sono Capac e Răducan, quest’ultimo assistito da Rădulescu. San Marino prova a bussare alla porta rumena con Valli Casadei, impreciso al tiro. Ad un quarto d’ora dal 90’ la Romania ritocca il punteggio con Gogescu, che immediatamente dopo si vede negare dai legni la conclusione della doppietta personale. Al 79’ c’è una grande chance per San Marino su un’asse costruita da due subentrati: Capicchioni crossa alla perfezione per Alberto Riccardi, che prova ad arrivare sul pallone in estirada mancando di un nulla l’appuntamento, a portiere completamente fuori causa. Rădulescu, dopo aver servito l’assist per il 4-0, iscrive il suo nome nel tabellino marcatori firmando il punto del 6-0. Dopo le conclusioni di Capac (parata di Hoel), di Alberto Riccardi e di Rădulescu (in entrambi i casi, palla fuori dallo specchio), la Romania mette il sigillo definitivo sulla sua vittoria con la seconda rete personale di Capac (assist di Aioanei), giunta praticamente a tempo scaduto. L’arbitro infatti non farà neppure riprendere il gioco. Ora per i Titani il prossimo – ed ultimo – appuntamento del girone di qualificazione sarà martedì 17 ottobre alle 15:00 contro la Finlandia.

Euro U19, 2024 – Qualifying Round | Romania-San Marino 7-0

ROMANIA [3-4-3]
Frânculescu; Dutu, Jalade, Tudose (dal 63’ Rădulescu); Aioanei, Banu, Florea (dal 53’ Gogescu), Anișorac; Pop (dal 75’ Vlăsceanu), Stan (dal 63’ Răducan), Sali (dal 53’ Capac)
A disposizione: Rafailă, Stancovici, Bădescu, Cibi
Allenatore: Pavel-Adrian Dulcea

SAN MARINO [3-5-2]
Hoel; Zafferani (dal 77’ Gasperoni), M. Ciacci, F. Ciacci; Valli Casadei, Cervellini (dall’80’ Renzi), Bugli (dal 46’ A. Riccardi), Casadei, Benvenuti; Della Balda (dal 46’ Ugolini), Famiglietti (dall’80’ Capicchioni)
A disposizione: Borasco, Molinari, S. Riccardi
Allenatore: Nicola Cancelli

Arbitro: Miloš Savović (MNE)
Assistenti: Marko Gojkovic (MNE), Jakub Bureš (CZE)
Quarto ufficiale: Filip Kotala (CZE)
Ammoniti: Dutu, Răducan, M. Ciacci,
Marcatori: 35’ Tudose, 38’ Banu, 57’ e 90+3’ Capac, 67’ Răducan, 75’ Gogescu, 83’ Rădulescu