Femminile: Giuliani e Tamburini confezionano la prima vittoria casalinga

0
19

La San Marino Academy festeggia la prima vittoria casalinga in stagione regolando 2-0 il Tavagnacco e, cosa per nulla secondaria, mettendo una distanza di relativa sicurezza fra sé ed una delle dirette rivali nella corsa salvezza. Giacomo Venturi ripropone il centrocampo a quattro, ma stavolta non a rombo bensì il linea. Rispetto alle titolari di una settimana prima manca Tamburini. Al suo posto c’è Carrer, che agisce al fianco di Barbieri nel tandem d’attacco. La pressione altissima delle Titane frutta la prima palla-gol dopo 4’ di gioco. Bonnín intercetta il passaggio di Giada Novelli offrendo una buona opportunità a Barbieri, che guadagna il fondo e cerca in area piccola proprio Bonnín, in ritardo di un nulla sul suggerimento della compagna. Ancor più vicina al vantaggio l’Academy al 10’: Barbieri viene servita in area direttamente da fallo laterale; la 45, pressata da Giada Novelli, si gira e calcia col mancino, lambendo la traversa. Quando non pressano, le Titane cercano di scombinare le linee del Tavagnacco con possessi palla molto prolungati. Al 26’ il Tavagnacco prova a spezzare il ritmo delle padrone di casa con una ripartenza conclusa dal destro dal limite di Cacciamali: la palla si abbassa in un istante facendo tremare Limardi, ma il gol è solo un’illusione. Barbieri ha un’altra occasionissima – stavolta doppia – alla mezz’ora, quando Carrer la serve in area piccola ed il capitano prima sbatte su un grande intervento di Sattolo e poi, sul rimbalzo, dosa male la correzione mancina. Un destro dalla distanza di Montalti, di poco alto, schiude alla traversa colpita da Giuliani poco dopo: anche qui è la pressione ultra-avanzata (di Brambilla, in questo caso) ad armare il tiro della classe 2004 che, servita da Barbieri, calcia subito dal limite dell’area. Il legno si frappone fra lei e la seconda marcatura stagionale. Dopo il colpo di testa di Manzetti su angolo – perentorio ma troppo centrale – ci riprova Giuliani dalla media distanza, stavolta dando molti meno pensieri a Sattolo. Su questa conclusione si chiude anche il primo tempo.

La ripresa si apre con la novità Carlini al posto di Manzetti, unica ammonita fra le file delle padrone di casa. La nuova entrata si posiziona sul centro sinistra della difesa a quattro, lasciando inalterato il vestito tattico scelto da Giacomo Venturi per il suo undici. La sensazione che lo 0-0 sia un risultato stretto rende furioso l’approccio al secondo tempo da parte delle Titane. Il Tavagnacco viene schiacciato di forza nella propria trequarti finchè, al 3’, non matura il gol del vantaggio. Tutto nasce da una rimessa laterale battuta da Montalti. Barbieri guadagna il fondo e mette la palla sul primo palo per Puglisi, che buca la conclusione. Alle sue spalle irrompe Giuliani che da due passi non può davvero fallire il tap-in. Con la testa e le gambe ora più leggere, la squadra biancoazzurra – oggi in total red – aumenta la sua pressione. Un altro legno fa arrabbiare le ragazze di casa, in particolare Carrer, che si era mossa bene fra le maglie della difesa ospite e col mancino aveva provato a superare Sattolo, decisiva con il suo tocco. Dopo aver “baciato” il basamento del legno la palla rimbalza nella zona di Gardel, schermata dalla difesa. Più o meno dalla stessa mattonella di Carrer ci prova poco dopo anche Bonnín: quello della spagnola è però più un tiro-cross, leggermente troppo lungo per l’inserimento centrale di Giuliani.

Esaurita questa fase a fortissime tinte biancoazzurre, torna a farsi vedere in avanti il Tavagnacco. Sul rinvio corto di Limardi si avventa Demaio, che arma il destro dal limite di Giada Novelli: il portiere di casa blocca. Stessa sorte per la rasoiata di Cacciamali dopo l’uno contro uno con Carlini. Scavallata l’ora di gioco, anche Giuliani si isola in uno contro uno con un’avversaria, segnatamente Donda, prima di esplodere un destro che non gira. Il Tavagnacco fa altri due tentativi con Maroni e con Demaio: nel primo caso è facile la presa di Limardi, nel secondo serve invece un tuffo prodigioso dell’estremo piemontese sul mancino molto ben indirizzato della centrocampista ospite. Nel mezzo un destro pericoloso di Bonnín dopo l’ennesimo duello sulla fascia con Desiati: solo esterno della rete per la spagnola. Intanto Venturi aveva immesso Bertolotti per Carrer. Al 70’, dopo il destro alto di Sara Novelli, arriva anche il momento di Tamburini per Bonnín. Cacciamali torna a bussare alla porta di Limardi con un tiro sul primo palo che non sorprende la 16 di casa. Di là, Puglisi, di testa, muove la rete ma dalla parte esterna. Poi, dopo un’azione veloce sviluppata a destra sull’asse Barbieri-Montalti, ancora Puglisi tenta la deviazione sottomisura mancando di qualche centimetro la palla, complice il disturbo di Giada Novelli. Il problema per le ragazze di casa resta quello: chiudere la gara. Il Tavagnacco si accende solo a intermittenza ma il minimo scarto non può far stare tranquille Barbieri e compagne. Proprio la 45 torna pericolosa nel finale raccogliendo un tiro-cross di Ladu e provando a battere a rete all’ingresso dell’area piccola: Sattolo copre l’angolo e mantiene intatto l’1-0. Come a Bologna, Menin entra e ha subito l’occasione di segnare. Stavolta però c’è una prodezza di Sattolo sul suo tiro a giro; l’azione resta viva e serve un’altra grande risposta di Sattolo per impedire il 2-0 sulla conclusione ravvicinata di Puglisi. Il sospirato raddoppio arriva in pieno recupero e lo segna Tamburini che, lanciata in profondità da Menin, è lucida nel tu per tu con Sattolo: palla in buca d’angolo e fantasmi scacciati via definitivamente. Al fischio finale, che arriva di lì a pochissimo, su leva finalmente al cielo il grido di esultanza delle ragazze di Venturi per un successo che spezza il tabù casalingo ed anche un filotto nero lungo cinque giornate.

Serie B femminile 2023-24, 17. giornata | San Marino Academy – Tavagnacco 2-0

SAN MARINO ACADEMY [4-4-2]
Limardi; Montalti, Gardel, Manzetti (dal 46’ Carlini), Ladu; Bonnín (dal 70’ Tamburini), Puglisi, Brambilla, Giuliani; Carrer (dal 64’ Bertolotti), Barbieri (dal 90’ Menin)
A disposizione: Montanari, Mariotti, Buonamassa, Pirini, Prinzivalli
Allenatore: Giacomo Venturi

TAVAGNACCO [4-4-2]
Sattolo; Donda, Peressotti, S. Novelli, Desiati (dal 68’ Bortolin); Maroni (dal 68’ Weithofer), G. Novelli (dal 90’ Gashi), Nurzia (dall’81’ Lauriola), Demaio; Casellato, Cacciamali
A disposizione: Kocina, Papagna, Lazzara
Allenatore: Alessandro Campi

Arbitro: Deborah Bianchi di Prato
Assistenti: Daniele Nesi e Matteo Bertelli di Firenze
Ammoniti: Manzetti, Nurzia, Carlini
Marcatori: 48’ Giuliani, 90+3’ Tamburini