Terminati i lavori della 44° Consulta dei cittadini sammarinesi all’estero

Nella risoluzione conclusiva, plauso per il superamento delle discriminazioni in tema di cittadinanza

Terminati i lavori della 44° Consulta dei cittadini sammarinesi all’estero

Il voto estero protagonista dei lavori della 43ª Consulta
Cittadini all’estero, una proposta di legge per potenziare la Consulta
Consiglio: non passa l’istanza d’arengo sulle discriminazioni di cittadinanza

San Marino. La Consulta dei Sammarinesi all’estero conclude i suoi lavori e sintetizza la soluzione finale in una mozione, che mandiamo di seguito.

La Consulta ha ascoltato con interesse l’illustrazione sullo stato del Paese da parte del Segretario di Stato per gli Affari Esteri, nonché Presidente Onorario.  Raccoglie l’invito del Segretario a riflettere su una possibile diversa organizzazione dei lavori della Consulta e della volontà di potenziare i soggiorni culturali ritenendoli una risorsa fondamentale per il futuro. È stata informata dell’ipotesi di trasferimento della sede del museo dell’emigrante in un’altra più idonea al fine di una sua maggiore visibilità e valorizzazione. In merito all’avvenuta modifica legislativa dell’art 7 comma 5 della Legge 10/8/2012 nr. 123 senza avere udito preventivamente la Consulta,  come previsto peraltro all’art. 4 della medesima legge la Consulta:
– esprime il proprio profondo disagio per il suo mancato preventivo coinvolgimento;
– prende atto dei riferimenti su tale punto, sia del Segretario di Stato per gli Affari Esteri che sopratutto dal Segretario di Stato per gli Affari interni che ha rassicurato l’Assemblea, per il futuro, a coinvolgere la Consulta in maniera preventiva su ogni aspetto che la riguarda, ai sensi della legge;
– prende atto della motivazione addotta dal Segretario per gli Affari Interni circa la modifica dell’Organismo Consiliare al quale trasmettere la risoluzione conclusiva della Consulta (dall’Ufficio di Presidenza alla Commissione Affari Esteri) ed auspica che questo atto si traduca in una più rapida ed incisiva analisi e discussione delle problematiche evidenziate nella risoluzione finale;
– auspica che la Commissione Affari Esteri possa esaminare entro la Consulta di ottobre 2018 le ultime risoluzioni, inclusa quella attuale. La Consulta ha ascoltato con piacere il riferimento relativo alla bozza di progetto di legge da parte del Segretario per gli Interni, al vaglio della maggioranza,  che contiene:
– il superamento della discriminazione in merito all’acquisizione della cittadinanza sammarinese tra maggiori o minori di 18 anni, causata dell’entrata in vigore della legge sulla cittadinanza n.114/2000;
– il superamento dell’obbligatorietà della “dichiarazione di mantenimento” della cittadinanza tra il 18° e 19° anno di età per i figli di un genitore sammarinese. In relazione all’annosa problematica del voto estero, ed alle possibili soluzioni di natura tecnica, (voto nei consolati, telematico, ecc.) la Consulta prende atto che non esiste al momento una concreta proposta da parte del Governo ed auspica l’avvio di un confronto costruttivo così come richiesto nella Consulta dell’ottobre 2017. La Consulta prende atto dell’aggiornamento del Segretario di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale circa la trattativa con l’Italia sulla modifica della Convenzione bilaterale in materia di sicurezza sociale, attualmente ferma in attesa della formazione del Governo italiano. Per quanto riguarda la trattativa con l’Argentina prende atto con piacere dell’avvio del negoziato e dell’invio di una proposta da parte sammarinese. La Consulta ha ascoltato il riferimento del Segretario di Stato all’Industria e Lavoro circa l’attuale situazione del portale “Labor”, ed auspica una sua rapida implementazione al fine della possibile utilizzazione per l’inserimento della banca dati delle professionalità dei cittadini sammarinesi residenti all’estero. La Consulta ringrazia la presenza dei Capitani di Castello che hanno riaffermato la volontà di continuare il progetto “come stringere i legami tra sammarinesi residenti e non”, e si compiace della presentazione del video realizzato dai partecipanti della prima edizione con le comunità argentine presentato alla Consulta ed alla cittadinanza sammarinese. La Consulta approva all’unanimità la prosecuzione del progetto per il 2018 presso le comunità francofone (Francia e Belgio), per il 2019 nelle comunità americane e nel 2020 in quelle italiane. La Consulta ha accolto favorevolmente il riferimento della rappresentante alla Segreteria Istruzione e Cultura di riprendere lo scambio linguistico-culturale avviato nel 2016. La Consulta ha ascoltato con piacere il riferimento del Presidente della FSGC relativo alla ricerca di giovani giocatori di calcio tra le comunità all’estero al fine di poterli convocare nella nazionale sammarinese.

La Consulta ringrazia la Responsabile del Museo Emigrante-Centro Studi Permanente sull’Emigrazione, per la relazione sulla preziosa attività svolta nell’ultimo semestre e per l’esposizione dei progetti futuri e si compiace della mostra “Domani avrò tue notizie?”, attualmente in esposizione presso la Galleria Carisp. La Consulta esprime il suo ringraziamento anche al Consorzio Terra San Marino e Vini Tipici per l’esauriente spiegazione circa i prodotti del territorio sammarinese e della loro presentazione e degustazione nell’ambito dei suoi lavori. La Consulta ha ascoltato con attenzione la proposta di creazione del progetto  Facebook fanpage “Sono stato a San Marino”  presentato dalla Comunità  Cordoba Central e ne auspica un suo rapido avvio.

Il presente documento è approvato all’unanimità per acclamazione.

COMMENTA L' ARTICOLO