Al via la ricognizione dei beni pubblici

La Segreteria Finanze ha chiesto l’elenco aggiornato di tutte le proprietà immobiliari dello Stato e delle loro eventuali locazioni

Al via la ricognizione dei beni pubblici

Finanze: nessuna tassa sulle intermediazioni bancarie verso l’estero
Il Segretario Celli favorevole al tavolo tecnico sulla “Moneta fiscale”
Stanziati 40 mila euro per una consulenza chiesta dalle Finanze

San Marino. Partita la ricognizione dei contratti di locazione e del patrimonio immobiliare dello Stato. Il Segretario alle finanze ha chiesto agli enti e alle aziende autonome del settore pubblico allargato, ma anche alle società partecipate dallo Stato, di trasmettere l’elenco aggiornato di tutti i contratti di affitto in essere – con tanto di importo del canone, costi dei servizi, metratura e durata del contratto –  e degli edifici di proprietà pubblica indicando se siano occupati e da chi. Celli chiede anche l’elenco dei terreni di proprietà dello Stato indicando superficie, ubicazione, destinazione urbanistica e, se oggetto di locazione, da chi e se il locatario risulti in regola con il pagamento del canone.

(Fonte: San Marino RTV)

COMMENTA L' ARTICOLO