Il registro elettronico entra in tutte le scuole sammarinesi

Il progetto comporterà la progressiva eliminazione della documentazione cartacea e l’uso prevalente della comunicazione digitale

Il registro elettronico entra in tutte le scuole sammarinesi

Rete: ancora tagli per la scuola, “ i trasporti costano troppo”!
Arriva il registro elettronico per le scuole
Dal “Faro Bianco” di Acquaviva: scuola di storia e di vita

San Marino. Dall’inizio del nuovo anno scolastico anche le scuole sammarinesi, compresi gli asili nido ed il centro di formazione professionale, incominceranno ad utilizzare il registro elettronico.
Tale progetto, che comporterà la progressiva eliminazione della documentazione cartacea e l’uso prevalente della comunicazione digitale fra le varie componenti del mondo scolastico, è stato promosso dalla Segreteria di Stato all’Istruzione e realizzato in pochissimi mesi, grazie alle preziosa sinergia fra le Direzioni Scolastiche e l’Ufficio Informatica, Tecnologia, Dati e Statistica.
Dopo aver valutato diversi programmi attualmente in commercio, la scelta si è indirizzata verso il software ClasseViva del gruppo Spaggiari, che ha un’esperienza pluridecennale nel settore della documentazione scolastica. Durante il periodo estivo si è provveduto all’acquisto delle attrezzature informatiche, per dotare ogni aula di un dispositivo (pc, notebook, tablet) che consenta l’utilizzo del programma e, nel contempo, possa essere utilizzato anche per le attività didattiche. Nei prossimi giorni si darà avvio all’istallazione nei vari istituti delle strumentazioni, che dovrebbero essere pienamente in funzione in tutte le realtà scolastiche verso la fine del mese di ottobre.
Il software Classeviva offre un’ampia gamma di funzioni, fra le quali le più significative sono:

  • la registrazione digitale delle assenze e delle valutazioni, con possibilità per i genitori di prenderne visione in via telematica;
  • una diffusione più agevole delle comunicazioni fra scuola e famiglie;
  • la possibilità per gli alunni di visionare a casa materiale didattico (slides, video, mappe concettuali…) utilizzato dai loro insegnanti durante le attività scolastiche;
  • un efficace scambio di informazioni fra il team degli insegnanti della classe, incentivando modalità di lavoro cooperativo.

L’introduzione del software consentirà di creare, inoltre, un’anagrafe degli studenti sammarinesi, una preziosa banca dati che agevolerà il passaggio di informazioni fra i vari ordini scolastici e l’effettuazione di indagini valutative sul Sistema d’Istruzione.
Gli studenti della Scuola Media e della Scuola Superiore, dall’inizio dell’anno, troveranno negli ingressi degli edifici scolastici dei “totem” che potranno utilizzare per registrare, tramite un badge identificativo, la loro presenza e per ricevere informazioni sulla vita scolastica.
Le varie funzioni del software verranno attivate gradualmente nel corso dell’anno scolastico; i genitori verranno informati dalle rispettiveDirezioni Scolastiche sulle varie fasi di implementazione del progetto e sulle modalità per accedere al programma.

COMMENTA L' ARTICOLO