Podeschi sul decreto scuola: ratifica a settembre

Oggi riferirà in commissione, ma è intenzionato a tirare dritto

Podeschi sul decreto scuola: ratifica a settembre

RETE-MDSI sulla scuola: Podeschi bocciato, ex insegnante promosso
Il sindacato e la promozione della Repubblica secondo padron Morganti
Consiglio, ratificato il decreto sul rientro dei capitali

San Marino. Mai si era visto, nella storia sammarinese, un movimento di protesta così allargato e così determinato sui problemi della scuola. Insegnanti, genitori, sindacati, società civile: tutti sul piede di guerra per un decreto che taglia le spese in maniera verticale, senza tenere conto delle diverse necessità della didattica e della qualità dell’insegnamento. Dagli asili nido ai licei, sono molte migliaia le persone che hanno preso posizione contro un decreto scuola, che per altro è già in vigore e che ha generato degli effetti. Tutte persone variamente interessate che hanno apposto la loro firma su una petizione che sono è stata consegnata anche alla Reggenza.

Un vero braccio di ferro con la politica e, soprattutto con il Segretario Podeschi, che anche di fronte ad una lettera degli insegnanti della scuola superiore, non solo tira dritto, ma rilancia.

Prendo atto delle considerazioni esposte dagli insegnanti ma ricondurre quelle riflessioni al decreto mi sembra riduttivo” commenta alla Tivù il Segretario Podeschi che oggi riferirà, proprio sul decreto scuola, in commissione consiliare. Si vocifera anche di una possibile contestazione, durante i lavori, dalle tribune dell’aula. Ma il Segretario tira dritto: “A settembre – assicura – porterò il decreto in Consiglio per la definitiva ratifica”.

Molte cose dovranno succedere in settembre, perché sono tanti i fronti di agitazione e di preoccupazione per la società e l’economia, mentre la politica sembra essere sorda a qualsiasi sollecitazione.

COMMENTS