Consulta per l’informazione, approvato il bilancio 2020

0
11

La Consulta per l’Informazione si e’ riunita questa mattina in assemblea, svolta da
remoto per via delle restrizioni dovute al Covid.
Nella prima parte il Tesoriere Roberto Boccalatte ha illustrato il bilancio 2020 chiuso
con un saldo attivo di 2952,92 euro e il budget 2021.
L’Assemblea ha approvato il documento all’unanimità e lo stesso sarà a breve
disponibile sul sito internet della Consulta. Chi avesse urgenza di venirne in possesso
puo’ fin da ora richiederlo via mail.
Il Direttivo ha comunicato che il nuovo Regolamento sulla Privacy sarà condiviso
con l’Autorità Garante per la Privacy per cercare di armonizzarne i principi e non
appena sarà terminato tale confronto con le osservazioni del caso, il documento sarà
sottoposto all’Assemblea per discussione e ratifica.
Riguardo agli emendamenti proposti dai giornalisti alla Legge sull’Editoria e allo
stato dell’arte del nuovo testo, e’ stato concordato di chiedere un incontro alla
Segreteria per consolidare il dialogo e accelerare i tempi.
Rilevato ancora una volta, purtroppo, un inasprimento dei toni tra politica e la
informazione nel reiterare una contrapposizione di fatto che il Direttivo si augura di
superare al piu’ presto.
Segnalati, in occasione dell’arrivo dei vaccini a San Marino, casi nei quali non
sarebbe stato garantito il diritto di cronaca a tutti i colleghi. La Consulta si
riserva di approfondire l’accaduto.
Il Consiglio Direttivo desidera infine ringraziare la FSGC per avere fornito la sala e il
supporto tecnico all’Assemblea.