HYPERTECK, il visionario lavoro degli ES NOVA approda in blockchain

0
172

Il collettivo artistico sammarinese Es Nova, formato da Erica Agostini, Alice Drudi e Nicola Rosti, approda su blockchain Ethereum. Il nuovo lavoro Hyperteck, è un opera visiva e sonora in tre parti, dedicata alla visione affascinate e inquietante al tempo stesso, di un nuovo transumanesimo dove più dimensioni del possibile si incontrano e si fondono fra loro.

Gli Es Nova si occupano di musica estemporanea e arti visive. Hanno all’attivo quattro lavori in studio e numerose performance all’interno di musei, gallerie d’arte, cinema e spazi performativi. Le ultime apparizioni dal vivo li hanno visti protagonisti al Museo Remo Brindisi, al Cinema Fulgor e all’inaugurazione della Galleria Nazionale di San Marino.

Hyperteck, attraverso fotografia e libera improvvisazione collettiva, descrive un processo interiore, un percorso simbolico che attraverso fasi di conflitto ed evoluzione porta infine ad una sintesi tra la dimensione umana e una dimensione “altra”, interpretabile da ognuno a suo modo.

L’incontro con il giovane Ingegnere Gestionale Brian Bianchi ha permesso di creare questa joint venture fra arte e tecnologia basata su NFT. Brian Bianchi ha conseguito la laurea triennale in ingegneria gestionale presso l’università della Repubblica di San Marino e successivamente la laurea magistrale del medesimo indirizzo presso l’università di Parma discutendo per la prima volta nella storia dell’ateneo una tesi riguardante il modello ICO (Initial Coin Offering) come metodo di finanziamento per le imprese tramite valute virtuali. Brian Bianchi è inoltre Advisor della banca d’investimento americana Chatsworth con la quale collabora a diversi progetti nel mondo delle Criptovalute.

Per le proprietà sopra descritte l’NFT si è dimostrato lo strumento tecnologico ideale per supportare il percorso degli ES NOVA, dando vita così il primo progetto NFT artistico-musicale a San Marino.

Gli NFT sono uno strumento venuto alla ribalta proprio in quest’ultimo periodo, unendosi fin da subito anche al mondo dell’Arte. Per chi non ne fosse a conoscenza, un NFT ( Non-Fungible Token) è uno smart contract nel quale vengono allocati dei metadata unici e irripetibili, con la conseguente creazione di un esclusivo gettone digitale molto raro, trascritto nella blockchain. Insomma, ad ogni NFT è collegata un’opera, chi possiede quell’ NFT possiede di fatto l’opera ad esso collegata, sia essa fisica o digitale.

L’opera è attualmente visibile su OpenSea, uno dei maggiori siti di riferimento per la compravendita delle opere d’arte digitali basate su tecnologia blockchain e offerta al prezzo di 10.5 Ethereum.

Allacciatevi le cinture e che il viaggio in un’altra dimensione abbia inizio! www.esnova.it