Comitato Fair Play: “Lo sport non è per pochi, è di tutti”

0
17

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Comitato Fair Play:

Si possono scrivere chilometri d’inchiostro, riflessioni, argomentazioni delle più svariate a seconda della propria convenienza e non, ma il concetto basilare e fondamentale è quello di considerare lo Sport per Tutti, aldilà delle alchimie interpretative di facciata e non di sostanza, di regolamenti farlocchi e cos’ via. Lo Sport  rappresenta un bene sociale che interessa la salute, la qualità della vita, l’integrazione, l’educazione, la cultura sportiva e le relazioni tra le persone, in tutte le età della vita. In quanto tale, esso è meritevole di riconoscimento e di tutela pubblica. Per questo motivo siamo convinti del valore sociale dello Sport.
Che cosa si intende per sport per tutti? Con questa espressione si intende una visione globale dello sport non solo sulla competizione, ma anche sulla partecipazione allargata a tutti con o senza disabilità, dai più piccoli ai più  grandi attori e interpreti  delle varie discipline sportive. Sport per tutti significa praticarlo nel rispetto del proprio livello di capacità, del tempo dedicato, mantenendo ben presente che è un mezzo per migliorare il proprio benessere fisico, psicologico e interpersonale. Vuol dire porre l’individuo al centro del variegato mondo dello sport e fornirgli opportunità di movimento. L’individuo, bambino, adolescente o adulto che sia, deve essere il nostro interesse, la nostra attenzione e non solo le sue prestazioni, questo è lo sport per tutti. Quante Società Sportive, Federazioni e quant’altro hanno questa finalità? La mission delle organizzazioni dello sport per tutti deve essere lo sviluppo, il motore propulsivo, il mantenimento del benessere personale e sociale attraverso il movimento. La ricerca del benessere deve servire ad abbattere la sedentarietà e tutti gli stereotipi. Sport per tutti significa sport per ciascuno, sport per tutti significa non solo diritto fondamentale di accesso al campo di gara o in qualsiasi impianto sportivo, ma il diritto ad una pratica permanente modellata sul soggetto. Lo sport per tutti è l’esatto contrario dello sport uguale per tutti. Quindi è solo con questa visione universale del diritto allo sport che possiamo garantirne l’acceso a chiunque.