Strada Statale SS72 Rimini-San Marino: incontro tra Canti e Anas

0
28
TIM Back to School + FIBRA + MOBILE + WIFI

Il Segretario di Stato per il Territorio, l’Ambiente e i Lavori Pubblici Stefano Canti ha incontrato questa mattina a Roma presso la sede centrale ANAS il Responsabile Aziendale ing. Antonio Scalamandré, coordinatore della progettazione, direzione lavori e riqualificazione della Strada Statale SS72. L’incontro è stato utile per approfondire le proposte progettuali definitive su cui ANAS sta lavorando per un aggiornamento sullo stato di avanzamento e per conoscere le tempistiche di esecuzione dei lavori. È di qualche giorno fa infatti la notizia dell’avvio dei lavori per le nuove rotonde tra SS16 – SS72 e tra SS16 – Montescudo-Coriano, per cui il Governo della Repubblica di San Marino esprime viva soddisfazione.
La costruzione delle rotatorie migliorerà la viabilità su un nodo stradale ad oggi molto congestionato ed andranno a completare una serie di interventi programmati nel tempo lungo la SS16, come evidenziato nel recente comunicato del Comune di Rimini.
Ora è necessario proseguire sulla scia di questi cantieri per giungere alla realizzazione di rotatorie – in sostituzione degli impianti semaforici esistenti – lungo la Strada Statale 72 Rimini-San Marino, su cui ANAS ha dato ampia disponibilità a trovare soluzioni migliorative per giungere nel breve tempo all’approvazione del progetto definitivo, in collaborazione con i Comuni di Rimini e Coriano, la Provincia di Rimini, la Regione Emilia-Romagna e la Repubblica di San Marino.
Nel tempo che ci separa dall’avvio dei lavori, il Segretario di Stato ha chiesto una valutazione in merito alla gestione degli attuali impianti semaforici, proponendo l’installazione di sistemi di rilevamento delle presenze che consentano di evitare lunghe attese quando non vi è la necessità.
Stefano Canti (Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente): “È fondamentale su questi temi raggiungere la massima condivisione, negli interessi di tutte le parti, al fine di raggiungere obiettivi comuni. Considerato che il sistema di gestione degli impianti semaforici è demandato ai Comuni ed autorità locali, mi attiverò al fine di concordare con il Sindaco di Rimini e la sua amministrazione una soluzione condivisa che possa ridurre i tempi di percorrenza della SS72 Rimini-San Marino e prenderò contatti con Anas Bologna per richiedere un sopralluogo al fine di concordare ulteriori migliorie transitorie”.