La crescita dei pagamenti elettronici: analisi e considerazioni

0
13

La pandemia ha favorito il cambiamento  delle abitudini  di acquisto dei consumatori, che progressivamente  stanno limitando l’utilizzo dei contanti, privilegiando  i pagamenti digitali con le carte di debito, le carte di credito e le app che consentono il trasferimento di denaro. Il nostro Paese  si sta così avvicinando agli  altri paesi europei decisamente più digitalizzati, malgrado  un contesto macro-economico complicato. Lo scorso anno  c’è stato un rilancio rapido e diffuso  dell’uso di alcuni tipi di carte :  le transazioni con la  carta di debito sono cresciute  del 26%, mentre quelle con carta di credito del 12% circa. La crescita del fenomeno dei pagamenti elettronici è facilitata dalla loro essenzialità, rapidità, sicurezza e dall’opportunità di controllare le spese effettuate, assicurando la protezione dei dati. E’ inoltre sinonimo di rinnovamento, praticità, utilità e ‘cura di sè’. Le tendenze più rilevanti riferibili ai pagamenti digitali sono senz’altro l’utilizzo delle carte in modalità contactless, cresciute di oltre il 50% rispetto all’anno precedente:  esprimono  il 60% delle transazioni in negozio; lo sviluppo dell’e-commerce, cresciuto parecchio durante il lockdown cresciuto del 20% circa di transato lo scorso anno rispetto al 2020 coinvolgendo anche fasce di popolazione più evolute. Dopo la riapertura delle attività commerciali si registra un equilibrio tra gli acquisti in rete e quelli in negozio , con una ripresa decisa di questi ultimi nonostante la crescita importante delle transazioni sull’e-commerce. Rilevante anche la crescita di modalità di pagamento smart, quale i Mobile Payments, che consentono trasferimenti di contante a mezzo telefono e wearable.  Quando si parla di ‘dispositivi  wearable ‘ si fa riferimento ad oggetti connessi dotati di tecnologia elettronica  e capacità computazionale che un utente può portare alla sua persona (ad esempio orologi abilitati al pagamento)in tutta sicurezza e in pochissimi secondi. Nel dettaglio i wearable sono abilitati dall’Internet of Things che ha permesso di sviluppare oggetti intelligenti indossabili con cui possiamo interagire in qualsiasi momento della giornata. Altre caratteristiche sono la connettività, la qualità e l’affidabilità, con un  transato quasi raddoppiato nel giro di un anno. Il loro successo è dovuto anche al fatto che, a differenza di altri dispositivi mobili con cui gli utenti interagiscono, i wearable possono essere presenti lungo tutta la giornata e quindi il loro utilizzo è decisamente alto, dato che offrono un’esperienza ‘senza soluzione di continuità’ che si completa col vissuto quotidiano delle persone. Cresce anche  il servizio ‘buy now pay later’: in vista delle feste natalizie infatti, quasi un italiano su due è interessato a utilizzare questa soluzione per i suoi acquisti:  la maggioranza degli utenti utilizzerà il bnpl per acquistare prodotti di maggiore qualità secondo un modello più sostenibile per le proprie finanze. A puntualizzarlo è l’indagine sulle abitudini di acquisto degli italiani che svolta da SWG.

Francesco Megna

Referente commerciale in Banca