“Stefano Canti: Avviati i lavori di ristrutturazione al Cimitero di Fiorentino”

0
9

Proseguono con determinazione i lavori di demolizione e ricostruzione dei loculi al Cimitero di Fiorentino. Un intervento necessario a seguito dei significativi cedimenti che hanno interessato nel 2022 parte delle strutture del cimitero e che hanno richiesto un intervento immediato per garantire la sicurezza delle persone e la tutela delle aree circostanti. I lavori progettati nel 2023 sono stati avviati lo scorso mese di Marzo e sono condotti sotto la Direzione Lavori dell’Azienda Autonoma di Stato per i Lavori Pubblici. Il cantiere riguarda la demolizione del blocco cimiteriale interessato dal cedimento della struttura e di messa in sicurezza delle strutture adiacenti al fine di prevenire eventuali crolli per poi proseguire e terminare con la realizzazione della nuova struttura edilizia che sarà realizzata secondo il progetto approvato redatto dall’Ingegnere dell’AASLP. L’obiettivo primario di questi interventi è garantire la sicurezza e il rispetto delle normative in un’area così delicata come il cimitero, assicurando una degna sepoltura alle salme e la tranquillità delle famiglie coinvolte. Prima dell’avvio dei lavori, l’AASLP ha collaborato attivamente con l’Ufficio di Stato Civile, per lo spostamento delle salme contenute all’interno, dimostrando un impegno concreto per il rispetto delle norme e la tutela della dignità delle persone. La conclusione dei lavori è prevista per l’estate 2024.
Stefano Canti (Segretario di Stato per il Territorio, l’Ambiente e l’Agricoltura): “Sono state attivate tutte le risorse necessarie per gestire la situazione nel modo più rapido ed efficace possibile. Le autorità competenti ed i tecnici dell’AASLP, stabilite le cause del quadro fessurativo del blocco cimiteriale dei loculi (dal n.64 al n.104) – dovuto prevalentemente a dissesto fondale aggravato dall’evento sismico dell’ottobre 2022 – hanno pianificato le azioni correttive da intraprendere al fine di ripristinare la sicurezza e la funzionalità delle strutture interessate. I lavori avviati nello scorso mese di Marzo procedono secondo i piani stabiliti e si prevede che troveranno il loro compimento nell’estate del 2024. È stato necessario un impegno straordinario da parte di tecnici, operatori dell’AASLP e maestranze di imprese pubbliche e private per garantire l’avvio dei lavori. Desidero quindi rivolgere un sentito ringraziamento ai tecnici dell’AASLP che hanno lavorato sul progetto, così come a tutte le maestranze coinvolte, sia pubbliche che private, che stanno dedicando il loro impegno e le loro competenze per la messa in sicurezza della struttura cimiteriale di Fiorentino.”