Scuola Media: una borraccia per “San Marino libera dalla plastica”

0
290

I progetti di educazione ambientale promossi dalle Scuole Medie della Repubblica di San Marino giungono, in questa settimana, ad un traguardo molto significativo.

Avviati il 15 marzo, in occasione del primo FridaysForFuture, lo sciopero globale del clima indetto sulla scia della protesta portata avanti dalla sedicenne Greta Thunberg, i progetti hanno visto l’organizzazione di manifestazioni in entrambe le sedi, la preparazione di materiale vario da parte dei ragazzi nonché la creazione di un video, messo in onda da RTV, in cui gli alunni stessi sono stati intervistati e hanno dato voce ai loro pensieri, alle loro paure e alle loro speranze per il futuro del pianeta. Gli elaborati sono stati messi in mostra nelle due sedi e i materiali prodotti sono stati resi disponibili per i docenti per ampliare la proposta didattica sul tema della cittadinanza.

All’interno dell’iniziativa No Plastic, nella sede di Serravalle, il 21 marzo, sono stati ospitati Starsky e Hutch che, con la loro testimonianza e la proiezione di video, hanno sensibilizzato i ragazzi all’utilizzo consapevole delle risorse del pianeta e hanno mostrato l’impatto, troppo spesso negativo e sconsiderato, dell’uomo sull’ambiente.

Nell’aula magna della scuola media di Serravalle, inoltre, è stata montata una rete in cui, dal 9 marzo al 15 aprile, i ragazzi e tutto il personale docente e non docente, sono stati inviatati a gettare le bottigliette di plastica utilizzate, al fine di toccare con mano il reale utilizzo di plastica all’interno della scuola stessa. Al termine del periodo prestabilito, sono state contate 1400 bottigliette per un peso complessivo di circa 40 kg.

Se la prima tappa dei progetti voleva sensibilizzare gli studenti sull’abuso della plastica, la seconda tappa ha visto la promozione dell’utilizzo di borracce. E così, proprio in questa settimana, in occasione del secondo FridaysForFuture del 24 maggio, nelle due sedi saranno consegnate, a coloro che ne hanno fatto richiesta, borracce personalizzate con il nome della scuola e il nome dell’iniziativa scelto dalle due sedi.

Un gesto, questo della consegna di borracce, che vuole essere non il punto d’arrivo di un progetto, ma un traguardo parziale all’interno di un obiettivo più ampio che mira, anche in collaborazione con la Segreteria di Stato per l’Istruzione, ad avere una “San Marino libera dalla plastica”. In quest’ottica e per portare avanti il progetto anche nel prossimo Anno Scolastico, la Scuola Media ha già inoltrato richiesta ufficiale per dotare entrambe le sedi di fontanelle di acqua potabile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here