Il Segretario di Stato Federico Pedini Amati a Sorrento per prendere parte al primo Global Youth Tourism Summit

0
53
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

Un evento dedicato ai giovani, a coloro che saranno i leader del domani, per immaginare un futuro diverso, un turismo più sostenibile, seguendo i principi guida dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il Segretario di Stato Federico Pedini Amati ha così raggiunto nella giornata di ieri la cittadina di Sorrento, per prendere parte alla prima edizione del Global Youth Tourism Summit -GYTS, evento promosso dall’Organizzazione Mondiale del Turismo insieme a ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo italiana.

Il Global Youth Tourism Summit è una nuova piattaforma che mira a dare ai giovani la possibilità di partecipare attivamente ai processi decisionali nel settore turistico. A partire dal 27 giugno e fino al prossimo 3 luglio, più di 130 di ragazzi provenienti da oltre 60 paesi di tutto il mondo hanno preso e prenderanno parte a eventi internazionali, workshop e altre iniziative educative, che mirano a creare una piattaforma unica per condividere e discutere idee e dare forma a visioni per il futuro del settore dell’accoglienza. Presenti anche due giovani ragazze della Repubblica di San Marino, Lucrezia Piergiovanni e Rebecca Mini, che il Segretario ha tenuto incontrare per avere preziosi feedback sull’esperienza di questi giorni.

E proprio questa mattina, i Ministri e diplomatici di molti dei Paesi membri dell’UNWTO, insieme al Segretario Generale Zurab Pololikashvili e al Ministro italiano del Turismo Massimo Garavaglia, hanno incontrato i tanti giovani presenti a Sorrento, in quella che è stata una vera e propria plenaria intergenerazionale. Tante le domande poste ai Ministri del Turismo di oltre 10 paesi del mondo presenti in sala: tra i temi più attenzionati l’impatto delle tecnologie digitali sul futuro del settore e l’attenzione, attraverso azioni concrete, alle fasce più deboli della società, oltre che alla sostenibilità ambientale.

La sintesi dei lavori condotti in questi giorni a Sorrento ha avuto il suo atto più rappresentativo nel documento siglato nella plenaria del pomeriggio, denominato ‘Sorrento Call to Action – Youth for a Sustainable Tourism’, che detta le linee guida per il turismo del futuro, con al centro le 3 P: People, Planet, Prosperity.

Il Segretario di Stato Federico Pedini Amati ha sfruttato la vetrina internazionale per presentare l’evoluzione del progetto turistico territoriale lanciato nel 2020, con la costituzione del marchio The Lovely Places, il lancio dell’app e del sito a esso dedicati, il finanziamento a fondo perduto ricevuto dall’European Travel Commission, organismo co-finanziato dall’Unione Europea.

Si è poi intrattenuto in un lungo bilaterale con il Ministro del Turismo italiano Massimo Garavaglia e il Ministro per le Politiche Giovanili Fabiana Daddone, invitando entrambi a prendere parte a quello che sarà il terzo atto del progetto The Lovely Places, che si terrà al Centro Congressi Kursaal di San Marino il prossimo 29 luglio.