Spazio Onofri presenta Gualtiero Nativi

0
79
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

San Marino. A partire dal 4 maggio la Galleria Spazio Onofri 57, sempre più decisa a portare nella Repubblica di San Marino celebri nomi dell’arte contemporanea, presenta una nuova importante mostra. Alle ore 18:30 verrà inaugurata l’esposizione delle opere del maestro Gualtiero Nativi offrendo a tutti la possibilità di entrare in contatto con la grande arte ed i suoi migliori interpreti. La mostra, allestita allo Spazio Onofri 57, propone per la prima volta nella Repubblica di San Marino una selezione di più di trenta opere che testimoniano la ricerca artistica compiuta da Nativi. Saranno esposte opere del periodo figurativo (anni ’40), i bassorilievi in bronzo degli anni ’60, le geometrie degli anni successivi e gli inediti legni incisi degli anni ’80-’90 (matrici per xilografie).

Nato nel 1921 a Pistoia, è fra i fondatori del gruppo “Arte d’Oggi” (1947) e firmatario del Manifesto dell’Astrattismo Classico (1950), fortemente orientato politicamente verso l’ideologia marxista. I suoi quadri risultano caratterizzati da un’intensa vibrazione e da un utilizzo del colore nelle sue più diverse sfumature cromatiche che portano a risultati di grande interesse, con un largo utilizzo delle forme geometriche e delle linee non comuni e facili per il grande pubblico degli anni cinquanta. Dopo un primo momento di esperienze figurative, dall’anno 1947 Gualtiero Nativi passa ad una rappresentazione artistica che ha scarsa corrispondenza con la realtà rappresentata, ma la evoca attraverso masse volumetriche o di colore come si potrà osservare nelle opere presentate in questa mostra. Negli anni ‘60 e ‘70 le sue composizioni fondate su elementi geometrici cromatici si dispongono in un sospeso equilibrio. I lavori degli anni ’80 sono stati improntati da un’accanita volontà di approfondire quelle che erano state le premesse dell’Astrattismo Classico (1948-50). Muore nel 1999 a Greve in Chianti.

Tra gli innumerevoli premi (Golfo della Spezia 1950, Premio del Fiorino 1960, 1961, 1964, 1969, Capo d’Orlando 1963, Termoli 1964, Pontedera 1956, Città di Lucca 1966, Città di Fiesole 1965, Verona 1969), gli è stato conferito nel 1977 il premio “Cino” della città di Pistoia. Le sue opere figurano in collezioni private e pubbliche di tutto il mondo; nella Galleria degli autoritratti e nel Gabinetto dei Disegni e Stampe degli Uffizi e nelle raccolte comunali di numerose città italiane. Nell’arco della sua attività ha partecipato attivamente alle più importanti rassegne di arte contemporanea in Italia e all’estero: come le storiche mostre di arte astratta alla galleria d’arte moderna di Roma (1951-53-55), alle Quadriennali di Roma, alla biennale di Venezia (1952), alle mostre di arte italiana nei musei d’arte moderna di Vienna, Belgrado e Zagabria, alla Biennale internazionale di S. Paolo del Brasile, a numerosi premi nazionali.

In occasione del vernissage verrà presentato in anteprima il catalogo generale delle opere del Maestro Gualtiero Nativi – Volume 2, curato dall’archivio Gualtiero Nativi e dalla Galleria d’arte Nozzoli, che potrà essere reperito direttamente allo Spazio Onofri. La mostra avrà inizio il 4 maggio alle ore 18:30 per terminare il 25 maggio 2018 con i seguenti orari settimanali dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 19:00. Per visitare la mostra in orari differenti, o in caso di chiusura contattare il n. 3386121240.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here