Banca di San Marino presenta il calendario 2019

0
81

San Marino. I soggetti del Calendario 2019 della Banca di San Marino sono scorci del centro storico e paesaggi-monumenti della Repubblica raffigurarti da Pier Antonio Costantini, un artista locale che si considera “un maledetto figurativo, ancorato e legato ad un saldo riferimento alla realtà, che rielabora attraverso l’utilizzo di materiali spesso estranei al mondo della pittura, ma capaci di enfatizzare fantasia e tecnica personali”.
“Nella mia opera – dichiara Costantini – la passione per il dipingere e per il segno sono motivo di profonda riflessione e di ricerca introspettiva. Non sono in cerca della perfezione perché so che tutto il mondo è imperfetto: il momento stesso in cui l’artista opera sulla superficie è quello in cui la materia già si sta decomponendo e trasformando, perché niente è immobile. Proprio questa imperfezione costituisce, forse, l’elemento più vitale ed affascinante dei miei lavori le cui visioni si aggrappano alla realtà nella speranza di catturarne e preservarne brevi frammenti”.
Giovedì 13 dicembre, alle ore 17:00 presso la chiesetta di Villa Manzoni di Dogana, il calendario sarà presentato al pubblico. La mostra dei quadri raffigurati, sempre nella chiesetta, rimarrà aperta fino al 6 gennaio  e sarà visitabile  nei seguenti orari:

Giovedì 13 dicembre                   14,30 – 18.00

Venerdì 14 dicembre                   14,40 – 18,00

Sabato  15 dicembre                   10,00 – 12,00  e 15,00 – 17,00

Lunedì  17 dicembre                   10,00 – 12,00

Mercoledì 19 dicembre                14,30 – 18.00

Venerdì 21 dicembre                   14,30 – 18,00

Sabato 22 dicembre          10,00 – 12,00  e 15,00 – 17,00

Giovedì 27 dicembre                   14,30 – 18,00

Venerdì 28 dicembre                   14,30 – 18,00

Sabato 29 dicembre          10,00 – 12,00  e 15,00 – 17,00

Giovedì  3 gennaio                    14,30 – 18,00

Venerdì  4 gennaio                    14,30 – 18,00

Sabato   5 gennaio           10,00 – 12,00  e 15,00 – 17,00

Domenica 6 gennaio                  10,00 – 12,00

La cittadinanza è invitata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here