Consulta, compiacimento per la volontà di riformare la legge sulla cittadinanza

0
67

San Marino. Terminati i lavori della 43esima Consulta dei cittadini residenti all’estero. Questa la risoluzione conclusiva.

La Consulta ha ascoltato con interesse la dettagliata illustrazione da parte del Segretario di Stato per gli Affari Esteri, nonché Presidente Onorario, sulle attività di rilancio e internazionalizzazione della Repubblica già avviate; sulle difficoltà di natura economica e finanziaria che ancora gravano sul Paese, e sulle iniziative intraprese dal Governo per farvi fronte. Nonostante le preoccupazioni espresse dallo stesso a proposito del bilancio previsionale 2018, la Consulta auspica che le abituali iniziative e attività siano riconfermate. 

La Consulta ringrazia il Segretario di Stato agli Affari Interni per il resoconto dello studio di fattibilità tecnica del voto telematico; si rammarica, tuttavia, delle numerose criticità di natura tecnica ed economica emerse.

Relativamente all’iter della proposta di legge di iniziativa popolare -rivolta al superamento delle discriminazioni sulla trasmissione della cittadinanza, presentata nel 2014- la Consulta accoglie con piacere la comunicazione del Segretario di Stato competente sull’O.d.G. approvato nel mese di settembre scorso dal Consiglio Grande e Generale, che impegna il Congresso di Stato ad affrontare in tempi brevi l’intera materia della cittadinanza. 

La Consulta prende atto dell’aggiornamento del Segretario di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale relativo all’avvio di tavoli di lavoro in materia previdenziale con le autorità italiane competenti; auspica che quanto prima si possa giungere, anche per i lavoratori della Pubblica Amministrazione, alla totalizzazione dei periodi contributivi con la revisione dell’attuale Convenzione bilaterale.  

Per quanto concerne la stessa problematica con l’Argentina, la Consulta si rammarica che l’iter sia ancora in fase iniziale. 

La Consulta ha ascoltato il riferimento del Segretario di Stato per l’Industria e il Lavoro circa la recente approvazione della legge sullo sviluppo che ha confermato la possibilità, per i sammarinesi residenti fuori territorio, di iscriversi alle liste di avviamento al lavoro e di inserire il proprio cv online. Ha anche accennato in merito alle novità del portale “Labor”, che verrà ulteriormente implementato e all’interno del quale potrà essere inserita la banca dati delle professionalità dei sammarinesi residenti all’estero.

La Consulta ringrazia il Direttore del Dipartimento Affari Esteri per i chiarimenti forniti sui tempi e i modi per l’invio della documentazione inerente all’attività delle Comunità; concorda che l’elenco dei soci venga inviato agli uffici competenti entro il 31 gennaio e il bilancio entro il 31 marzo di ogni anno.

La Consulta ringrazia i Rappresentanti delle Forze Politiche intervenute per un confronto sul voto estero, in particolare sul voto a distanza e sull’ipotesi del collegio estero; apprezza la disponibilità manifestata per l’avvio di un tavolo tecnico fra le parti interessate; auspica altresì che dal Governo giunga presto una concreta proposta per un confronto fattivo.

La Consulta ha ascoltato con particolare interesse i Giovani partecipanti ai Soggiorni Culturali; ne ha apprezzato la testimonianza e condiviso la significativa esperienza nel loro percorso formativo.  

Relativamente al progetto su come stringere i legami tra cittadini residenti e non, che coinvolge le Comunità all’estero e i Capitani di Castello, avviato per la prima volta questo anno con la visita di due cittadini residenti a San Marino presso le Comunità Argentine, la Consulta si compiace per l’avvio di questa nuova lodevole iniziativa e per la toccante testimonianza dei due giovani che l’hanno vissuta; si impegnerà, insieme alle Giunte di Castello, a divulgare tale esperienza perché venga ripetuta annualmente.  

La Consulta ringrazia Ana Marina Lozica, rappresentante della Commissione Monumenti, per l’ampia e dettagliata illustrazione relativa al collocamento, in via Donna Felicissima, del monumento dedicato all’emigrante; la Consulta ha accolto la proposta all’unanimità.

La Consulta ha apprezzato l’intervento dell’artista Elisa della Balda che ha presentato due testi su San Marino rivolti ai ragazzi. 

La Consulta ringrazia la Responsabile del Museo Emigrante-Centro Studi Permanente sull’Emigrazione, per la relazione sulla preziosa attività svolta nell’ultimo semestre e per l’esposizione dei progetti futuri. 

La Consulta ringrazia gli Ecc.mi Capitani Reggenti per la consueta Udienza concessa ai Presidenti e ai Delegati delle Comunità.

Il presente documento è approvato all’unanimità per acclamazione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here