Congresso di Stato tra bilancio di previsione e FMI

0
128

San Marino. Nella settimana del Consiglio e della missione in Repubblica del Fondo Monetario Internazionale, preparatoria a quella definita “Article IV” del prossimo gennaio, il Congresso di Stato si concentra sul bilancio di previsione 2019, in via di definizione, e spazia su varie questioni.
Tra queste spicca la delibera che autorizza accordi tra la Pa e l’Azienda dei Servizi per l’utilizzo dell’infrastruttura in fibra ottica, “ovvero – precisa il Segretario di Stato alle Tlc, Zafferani – quella parte di rete riservata specificamente dall’AASS al settore della pubblica amministrazione”, e dell’infrastruttura di accesso wi-fi proprio negli uffici pubblici. Questo in virtù del fatto che AASS ha già collegato 183 nodi della Pa e del Settore Pubblico Allargato alla fibra, producendo ottimi risultati in termini di efficienza ed affidabilità. Adottato inoltre il “Regolamento per l’utilizzo del Registro pubblico dei domicili digitali”, la cui gestione fa capo ad ATI Poste SM tNotice, affidataria della fornitura del servizio elettronico di recapito certificato, in altre parole la Pec.
Dal Segretario di Stato agli Esteri Renzi, invece, un riferimento sull’introduzione della residenza ordinaria per lavoratori frontalieri. Residenza che – in base al decreto delegato 122 dello scorso 24 settembre – viene concessa tramite domanda presentata nei mesi di novembre e dicembre di ogni anno allo Stato Civile ai richiedenti, titolari di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato presso un operatore economico sammarinese e continuativamente, salvo interruzioni non superiori a 15 giorni, negli ultimi quindici anni.
Rientra poi nelle casse dello Stato, dopo 10 anni, la somma di 258.592 euro, cioè l’ammontare degli assegni traenza/quietanza non riscossi nel tempo da terzi e dunque prescritti.
Infine, aspettando che la stagione fredda faccia la sua comparsa, emessa l’ordinanza per la regolamentazione della circolazione stradale nei mesi invernali ed in caso di emergenza neve. Dal 15 novembre 2018 al 31 marzo 2019 tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli, che circolano sulle strade della Repubblica dovranno essere muniti di pneumatici invernali oppure avere catene a bordo. (Fonte: San Marino RTV)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here