Il Governo traccia il bilancio del 2018 e imposta l’azione per il prossimo anno

0
29

San Marino. Siamo a fine anno ed è tempo di bilanci, sull’andamento del 2018, anche per il Congresso di Stato che, al gran completo, ha incontrato la stampa per il punto su ciò che è stato da fatto e sull’azione di Governo che verrà messa in campo nel 2019.
Il prossimo sarà l’anno del nuovo Piano Regolatore, l’anno della riforma delle pensioni e forse anche l’anno del memorandum d’intesa tra Banca Centrale e Banca d’Italia visto che il Segretario di Stato alle Finanze Eva Guidi ha detto che è già partito il tavolo finalizzato a quell’obiettivo. Intanto, tutti i membri del Congresso di Stato, hanno voluto riepilogare cosa è stato fatto in questo 2018, ormai agli sgoccioli.
Il Segretario di Stato agli Affari Esteri Nicola Renzi ha ricordato l’intensa attività che ha portato San Marino ad aumentare fino a 136 i paesi con cui intrattiene relazioni diplomatiche. Numerose le missioni ufficiali effettuate, come quelle presso i principali organi multilaterali internazionali e a diversi paesi europei ed extraeuropei. Significative le visite ricevute come quella del Ministro degli esteri italiano Moavero Milanesi.
Il Segretario agli Interni Guerrino Zanotti ha citato la legge sulla protezione dei dati personali, conforme a quella europea. Poi, nell’ottica di semplificare il rapporto tra amministrazione, imprese e cittadini, il lavoro fatto per l’introduzione della posta elettronica certificata e la firma digitale. Zanotti ha inoltre precisato che tutte le assunzioni pubbliche sono avvenute per concorso, senza quindi generare nuovo precariato.
Nel sia pure lieve aumento della raccolta bancaria, che nell’ultimo trimestre, dopo tanti anni, è tornata col segno “+” il Segretario di Stato alle Finanze Eva Guidi intravede un segnale incoraggiante per un settore – quello bancario – che necessiterà comunque di nuove ricapitalizzazione sulla base della revisione della qualità degli attivi. Intanto sono state avviateazioni di responsabilità verso gli amministratori che in passato hanno determinato la crisi del settore già messo a dura prova, negli anni, dai ripetuti scudi fiscali. 20 i milioni stanziati per le opere pubbliche. Nel 2019 si passerà al sistema Iva e ci si sta preparando con l’aiuto tecnico del Fondo Monetario. Fortemente ridimensionate – ha detto Eva Guidi – le spese per le consulenze.
Sul fronte lavoro – ha dichiarato il Segretario di Stato Andrea Zafferani – ci si attende che alla chiusura dell’anno ci sarà un saldo positivo di 6-700 occupati e nel frattempo scendono i disoccupati che dovrebbero essere 83 in meno, rispetto a fine 2017. Espressa soddisfazione per la neonata Agenzia per lo Sviluppo.
In tema di turismo il Segretario di Stato Michelotti punta tutto sulla qualità portando ad esempio il successo del Natale delle Meraviglie ed anche di “Time Line” la scorsa estate, in linea con gli obiettivi del Piano Strategico improntato alla sinergia fra pubblico e privato.
A proposito di Territorio e di opere pubbliche, annunciato l’affidamento del progetto preliminare sul Campus Scolastico di Fonte dell’Ovo allo studio dell’architetto Boeri che sta già redigendo il Prg. Piano Regolatore che a marzo verrà presentato per poi arrivare all’approvazione, dopo i necessari confronti, entro il 2019. Si parte anche con il parcheggio di Borgo e verranno portati avanti i progetti di riqualificazione – compreso un centro benessere – della cave in centro storico. Michelotti ha anche citato la nuova rotatoria a Murata, un nuovo ufficio del turismo e la sistemazione di via Paolo III. Sul fronte viabilità riscontrata disponibilità dall’Italia per l’eliminazione dei semafori lungo la superstrada con la realizzazione di rotatorie compresa quella per “The Market”. Si prosegue inoltre con il progetto San Marino Bio.
Il Segretario alla Sanità e Sicurezza Sociale, Franco Santi, ha sottolineato l’importanza della recente Legge sulla Dirigenza Medica per il buon funzionamento dell’Ospedale, mentre si sta predisponendo inoltre il nuovo Atto Organizzativo dell’ISS per una sempre maggiore collaborazione con le strutture ospedaliere delle Regioni e dei Comuni limitrofi.
Per Santi la sfida più grande sarà, tuttavia, quella della riforma delle pensioni. Fin dai primi giorni dell’anno una proposta verrà presentata alle parti sociali e politiche e c’è massima disponibilità a cambiarla attraverso la concertazione.
Il Segretario di Stato Marco Podeschi ha ricordato che non è stato tagliato un euro alla scuola mentre sul fronte cultura ha citato l’inaugurazione della nuova galleria d’arte moderna l’apertura di una nuova sede dell’Università. Si sta, inoltre, realizzando un museo filatelico e numismatico. E il 2019 sarà un anno di grandi eventi sportivi per San Marino, col passaggio del Giro d’italia, gli Europei di calcio under 21, il gran premio di MotoGp che verrà arricchito con la prova delle Moto Elettriche. Podeschi, in tema di rifiuti, punta alla riduzione della plastica e ricorda gli incentivi in bilancio alla mobilità elettrica, settore in cui San Marino batte l’Italia avendo immatricolato, in percentuale, un numero maggiore di mezzi. (Fonte: San Marino RTV)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here