Tutte le strade portano a Confuorti

0
40

San Marino. Tiene banco in Consiglio Grande e Generale la vicenda del nuovo dirigente del Tribunale, professor Giovanni Guzzetta.

Durante lo scontro notturno di martedì, è tornato alla ribalta lui, uno dei protagonisti del dibattito politico degli ultimi due anni  e  – come rivelano le carte del “Caso Titoli” – convitato di pietra di molte scelte e azioni determinanti per il nostro sistema finanziario: Francesco Confuorti, patron della Advantage Financial.

Secondo alcuni esponenti di opposizione, infatti, il finanziere di Matera sarebbe collegato al neo-dirigente del Tribunale.

Una ricerca su Guzzetta ci restituisce il ritratto di un notabile giurista, professore all’università ed ex-capo di gabinetto di Brunetta, inoltre, l’ex-presidente del nostro Collegio dei Garantii fa parte del comitato scientifico della fondazione “Giuseppe Tatarella”, dichiaratamente vicina agli ambienti della destra italiana, di cui si propone di tramandare la storia e  di conservare documenti.

Partecipano alla fondazione anche ex-appartenenti al Movimento Sociale Italiano, partito post-fascista attivo durante la Prima Repubblica, quali Gianfranco Fini e Maurizio Gasparri.

Insieme a parte dell’élite della destra italiana più o meno moderata, è collega di Guzzetta nel comitato scientifico della Tatarella anche Paolo Messa.

Chi è Paolo Messa? Accademico barese esperto di comunicazione, fondatore del periodico “La Formica”, collaboratore di vari ministri dei governi Berlusconi, recentemente nominato responsabile delle Relazioni Istituzionali Italia per il gruppo Finmeccanica.

Messa è stato moderatore – a Roma il 30 gennaio 2017– di una conferenza intitolata “Advantage Ecological Footprint for Economic Growth”. L’organizzatore? Advantage Financial. L’oratore di apertura? Francesco Confuorti.

Si sono incontrati anche altre volte: come possiamo apprendere proprio da un ampio servizio del periodico “Formiche” fondato da Messa, i due si sono incontrati anche ad una conferenza del Centro Studi Americani sui rapporti con la Russia e le sanzioni, come testimonia questa fotografia.

Insieme a Guzzetta e Messa, nel comitato scientifico della Tatarella, si legge anche il nome di Antonio Uricchio. Si tratta del rettore dell’Università di Bari.

Risulta che il 10 aprile 2017, l’Ateneo barese stipula un “Accordo Quadro” con Advantage Financial “finalizzato alla realizzazione di progetti ed alla programmazione e realizzazione di attività di formazione, studio, ricerca e diffusione di informazioni in temi di comune interesse”. Il 22 maggio dello stesso anno nomina un “Comitato di Gestione” per l’esecuzione dell’accordo: di questo comitato, fra gli altri, farà parte Uricchio, il quale aprirà – sempre all’Università barese – l’Advantage Footprint for Trade and Growth, tenutosi fra il 10 e il 12 maggio 2017. Organizzatore? Advantage Financial. Fra i relatori il patron di Advantage Financial: Francesco Confuorti.

Uricchio forse avrà visitato il nostro Paese per ammirarne i tramonti, ma sua moglie è stata per la Repubblica ben più che una semplice turista, ancorché illustre: si tratta infatti dell’avvocato Giuliana Cartanese, membro del CdA di Carisp che nel 2017 redasse il bilancio da -534 milioni. Cartanese è inoltre stata coinvolta in uno degli scambi email fra lei e altri allora consiglieri di Carisp (tutti di nomina targata Celli e Adesso.SM) con Francesco Confuorti. Il fatto venne denunciato l’8 settembre 2017 in un esposto di Luca Simoni, già DG della Banca. Luca Simoni sarà allontanato dall’Istituto in virtù di una delibera del CdA datata 2 ottobre.

Senza allontanarci dalla fondazione Tatarella, nell’elenco dei componenti del Comitato Promotore troviamo anche Riccardo Pedrizzi, ex-senatore di Alleanza nazionale, partito sorto dalle ceneri del MSI. Pedrizzi, però, non è solo un esponente della destra italiana, almeno non se visto dal nostro piccolo Paese. Questo perché l’illustre politico è anche il padre di Riccardo Pedrizzi, che la direzione Savorelliana di BCSM volle nominare commissario straordinario in Asset Banca, ma, sopratutto, è – a quanto si apprese nel 2017 – socio di Advantage Financial di Confuorti, nonché membro del suo CdA.

Ricapitolando:

Giovanni Guzzetta, neo-dirigente del Tribunale, è nel comitato scientifico della Fondazione Giuseppe Tatarella.

In quello stesso organo si trova, con altri notissimi volti italiani quali Vittorio Sgarbi e Giulio Tremonti, anche Paolo Messa, che fra le tante sue attività partecipa come moderatore alla conferenze di Confuorti.

Poco sotto quello di Messa, troviamo anche il Magnifico Rettore Antonio Uricchio, marito di Cartanese, la quale, da consigliera di Carisp nominata da Adesso.SM, è coinvolta in scambi epistolari con Confuorti, scambi ormai da tempo sotto l’occhio della magistratura e all’origine del “Caso Titoli”.

La Fondazione Tatarella, inoltre, vede nel suo comitato promotore Riccardo Pedrizzi, socio e collaboratore di Confuorti, nonché padre di un commissario straordinario di Asset Banca voluto da Savorelli. E sui rapporti fra Savorelli e il patron di Advantage Financial potremmo scrivere enciclopedie, ma non serve, visto che lo sta già facendo il giudice Morsiani per le sue inchieste.

Concludo il pezzo in maniera insolita per un articolo, cioè con una domanda e una postilla:

Come sta la nostra democrazia?

Ora la postilla verbosa. Con “democrazia” (rappresentativa) si intende quella “forma di governo in cui il potere risiede nel popolo, che esercita la sua sovranità attraverso istituti politici diversi; in partic., forma di governo che si basa sulla sovranità popolare esercitata per mezzo di rappresentanze elettive, e che garantisce a ogni cittadino la partecipazione, su base di uguaglianza, all’esercizio del potere pubblico” (Treccani).

Giovanni Maria Zonzini

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here