Consiglio: approvazione bipartisan per la legge contro il terrorismo

0
27
Fattura Elettronica, semplice veloce ed economica

San Marino. Nella seduta della mattina, il Consiglio Grande e Generale conclude il dibattito iniziato nella giornata di ieri sul Progetto di legge “Modifiche alla Legge Elettorale”, presentato i prima lettura dai gruppi consiliari di opposizione- RETE, MDSI, PDCS, PS e PSD.

Si procede quindi con la presentazione di un altro progetto di legge in prima lettura, da parte del Segretario di Stato con delega al Lavoro, Andrea Zafferani: si tratta del Pdl “Modifiche al Decreto – Legge 27 maggio 2011 n.87 – Misure urgenti per l’incentivazione dell’occupazione di giovani studenti”.  “Con tale progetto di legge – spiega il Segretario Zafferani – sono state rivisitate e introdotte modifiche alle norme per incentivare l’occupazione dei giovani studenti, partendo da quanto richiesto dall’Istanza d’Arengo n.1 del 08 aprile 2018 ed adattandola sulla base di quanto emerso nel corso del dibattito consigliare che ha portato alla sua approvazione”. Si prevede così di  “estendere gli sgravi contributivi anche per le imprese che durante l’anno assumono giovani studenti di età compresa tra il 16° e il 25° anno di età – prosegue Zafferani – limitatamente a prestazioni lavorative finalizzate ad un quanto più rapido possibile avvicinamento o inserimento nel mondo del lavoro, da svolgersi nei giorni festivi e prefestivi dell’anno solare, esclusivamente per svolgere mansioni strettamente correlate con l’indirizzo scolastico o corso di formazione professionale frequentato”. Nel corso del dibattito, i consiglieri di opposizione giudicano il provvedimento non rispondente alle richieste dell’istanza, per Davide Forcellini di Rete è inoltre “molto raffazzonato e superficiale”. Dalla maggioranza, si invitano i colleghi di opposizione a presentare proposte di miglioramento e di confrontarsi sul testo di legge in sede di Commissione consiliare, così il Segretario ribadisce che il provvedimento si limita a dare risposta alle esigenze dell’istanza e non punta ad allargare il suo raggio di azione.

L’Aula inizia poi ad esaminare i progetti di legge in seconda lettura: emerge consenso bipartisan dal dibattito per il Pdl “Misure per prevenire, contrastare e reprimere il finanziamento del terrorismo, della proliferazione delle armi di distruzione di massa e l’attività dei paesi che minacciano la pace e la sicurezza internazionale”, approvato poi con 29 voti favorevoli, 1 contrario e 4 astenuti. Come spiega il relatore unico, Margherita Amici, Rf, “la ratio principale a cui il progetto di legge in oggetto è ispirato consiste nella volontà di dare rapida e puntuale attuazione alle misure restrittive dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, sia quelle di natura finanziaria, nella forma del C.d. congelamento, sia quelle che impongono il divieto dì transito o embarghi”. Si tratta quindi di una normativa che porta avanti l’impegno del Titano all’adeguamento della sua normativa agli standard internazionali in tema di antiriciclaggio e prevenzione al terrorismo.

Licenziato il provvedimento, si passa a quello successivo, il Progetto di legge “Riforma della Consulta dei cittadini sammarinesi residenti all’estero”, sempre in seconda lettura. Il relatore unico, Fabrizio Francioni, Ssd, dà avvio al dibattito, spiegando le novità introdotte dal provvedimento, in particolare, all’art. 6 si aumenta il numero dei rappresentanti dell’Assemblea della Consulta, passando da 45 a 55.  Mentre l’Articolo 7 stabilisce che la Consulta annuale si riunisca una volta all’anno per un periodo che va dai 3 ai 4 giorni, rispetto agli attuali 2 giorni, in prossimità del 1°ottobre. Proseguiranno dibattito ed esame dell’articolato nel pomeriggio.

Agenzia DIRE

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here