Rete e Mdsi: “Ridare pienamente voce agli elettori”

0
14

Dalla lettura del progetto di legge presentato nei giorni scorsi dalla maggioranza rileviamo come, a distanza di soli 3 anni dalla celebrazione del referendum del 2016, si voglia andare a modificare la norma che riguarda la preferenza unica, tornando al vecchio sistema delle tre preferenze.

Ancora una volta questa maggioranza poco rappresentativa, che a novembre 2016 valeva poco più del 30% dell’elettorato, vuole modificare le leggi a proprio uso e consumo, senza tener conto di quella volontà popolare che continua a calpestare impunemente.

Siamo convinti che, con la proposta di modifica, si possa ridare pienamente voce agli elettori stabilendo con chiarezza che in Consiglio debba sedere chi è stato scelto dalla cittadinanza, proprio per rappresentarla.

La rappresentatività, infatti, non è una mera questione di preferenze, singole o triple che siano, poiché si rischia solo di innalzare il valore assoluto senza risolvere il problema alla radice, ovvero quello che in Consiglio siedono parlamentari poco rappresentativi rispetto a coloro che vengono esclusi.

La rappresentatività, al contrario, viene storpiata da un premio di maggioranza che va a sottrarre Consiglieri eletti al primo turno in favore di meri ripescati.

Ci preme sottolineare come da due anni a questa parte, i vincitori del ballottaggio non si siano mai voluti sedere ad un tavolo per discutere della revisione della legge elettorale, nonostante le criticità manifestate dopo la celebrazione del primo turno e nemmeno dopo la bocciatura del primo quesito nell’ottobre dello scorso anno.

Chiederci di farlo a pochi giorni dalla celebrazione del referendum appare realmente ridicolo.

Il quesito ammesso dal Collegio Garante serve a rimediare ad un’evidente stortura, palesata con l’applicazione del ballottaggio, grazie alla quale una minoranza governa a discapito delle forze che sono maggioranza nel paese. In futuro, questa cosa, non dovrà più ripetersi.

Movimento RETE
Movimento Democratico San Marino Insieme

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here