Udienza degli Ecc.mi Capitani Reggenti in occasione della Giornata dell’educazione alla cittadinanza

0
346

Il 14 febbraio 2019 il Consiglio Grande e Generale ha approvato all’unanimità l’Ordine del Giorno istitutivo della Giornata Nazionale dell’educazione alla Cittadinanza quale occasione di forte richiamo ad una partecipazione attiva e consapevole alla vita della propria comunità. La Giornata si celebra il 15 marzo, in prossimità dell’elezione dei Capitani Reggenti, in uno dei momenti più significativi del calendario istituzionale sammarinese, che meglio rappresenta le Istituzioni e le antiche tradizioni di democrazia e di libertà della Repubblica. La democrazia – come ci ricorda uno dei grandi maestri del secolo scorso, Norberto Bobbio – “ha bisogno, più di qualunque altra forma di governo, di cittadini attivi proprio perché essa è in grado di prosperare solo se i suoi cittadini hanno a cuore le sorti della propria città come quella della propria casa”. Tra pochi giorni, il 25 marzo ricorre l’anniversario dell’Arengo Generale del 1906, data in cui i capifamiglia sammarinesi riaffermarono con forza il ruolo centrale dei cittadini. La nostra stessa storia pertanto, in questo così come in altri momenti, ci mostra che solo un popolo vigile, non distratto dalla convenienza, unito da uno stesso profondo attaccamento alla propria terra e dalla capacità di prendersi cura della propria comunità, può custodire gelosamente la propria libertà e democrazia. E’ responsabilità di ogni generazione trasmettere ai più giovani il patrimonio di principi e istituzioni che sono presidio della nostra libertà e democrazia, unitamente alla conoscenza dei diritti e dei doveri che ci contraddistinguono come cittadini e alla consapevolezza delle più profonde ragioni del nostro vivere insieme. Le condizioni di emergenza che anche il nostro Paese si trova a fronteggiare impongono di rinunciare alle iniziative pubbliche e ai momenti di approfondimento che la rilevanza delle tematiche affrontate dall’Ordine del Giorno richiederebbe. Auspichiamo, che il ritorno alla normalità possa consentire di dare il giusto rilievo a questa ricorrenza e alla Giornata Internazionale della democrazia che si celebra il 15 settembre.

E’ proprio la straordinarietà del momento che stiamo vivendo a stimolare alcune doverose considerazioni e riflessioni. Una straordinarietà che rende di più immediata evidenza il legame che tutti ci unisce ad una comunità più ampia da quella disegnata dal nostro singolo interesse, il senso di responsabilità cui tutti siamo chiamati per garantire e rendere effettivi diritti essenziali, quale quello alla salute, che troppo facilmente rischiamo di dare per scontati. Trasmettere questa consapevolezza è il compito primario dell’educazione. Perché è di questo senso di appartenenza, di un’appartenenza fondata sulla condivisione dei valori che sono radicati nella nostra storia e identità che oggi abbiamo particolare bisogno. Ed è con questo spirito che, oggi, esprimiamo il nostro compiacimento per le tante iniziative promosse da cittadini e da associazioni per affrontare l’emergenza epidemiologica determinata dal coronavirus Nel rinnovare la nostra riconoscenza a tutti coloro che, in prima linea in questo momento di difficoltà, si stanno adoperando con abnegazione, spirito di sacrificio e grande professionalità, esprimiamo il nostro apprezzamento a tutti i Sammarinesi che stanno mostrandoci concretamente il valore della cittadinanza, quale capacità di mobilitare le migliori risorse e di far fronte comune, con la consapevolezza che, solamente insieme, rispettando le norme poste a tutela di tutti, con la solidarietà tra i cittadini e le generazioni e con la disponibilità da parte di tutti a dare il proprio contributo, la nostra comunità riuscirà a superare anche questo momento di grande difficoltà.

San Marino, 15 marzo 2020/1719 d.F.R.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here