Ieri la cerimonia di conferimento delle Medaglie al Merito di Prima Classe emergenza covid-19

0
44

Si è compiuta ieri la cerimonia solenne in segno di riconoscenza e gratitudine nei confronti di coloro che hanno prestato la propria attività professionale e di volontariato durante l’emergenza sanitaria da covid-19.
In Piazza della Libertà, gli Ecc.mi Capitani Reggenti, Alessandro Mancini e Grazia Zafferani, insieme ai Segretari di Stato per gli Affari Esteri, Affari Interni, Sanità e Territorio, hanno espresso il proprio apprezzamento per tutti coloro, istituzioni e cittadini, che hanno contribuito alla lotta contro il covid-19 nel periodo dell’emergenza sanitaria.
Dopo l’esecuzione dell’inno nazionale, sono state conferite le Medaglie al Merito di Prima Classe, atto previsto dalle Istituzioni Sammarinesi e regolato da apposita legge dello Stato, alle Bandiere Della Compagnia Uniformata delle Milizie, della Guardia del Consiglio Grande e Generale, della Guardia di Rocca- Compagnia di Artiglieria, della Gendarmeria, della Guardia di Rocca Nucleo Uniformato, della Polizia Civile, della Protezione Civile, della Croce Rossa Sammarinese, così come all’Istituto per la Sicurezza Sociale e all’Authority Sanitaria.
“Grazie a voi – ha detto il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari – il nostro Paese ha dimostrato, in una fase così drammatica per la nostra storia, di saper far fronte alla grave emergenza sanitaria e alle gravi difficoltà che essa ha comportato, ritrovandosi unito, solidale ed esprimendo tutte le energie e potenzialità di cui dispone per il superamento dell’emergenza”.
“Sono orgogliosa di rendere omaggio e ringraziare tutti quanti voi – ha detto il Segretario per gli Affari Interni, Elena Tonnini – che di fronte all’emergenza sanitaria, di fronte al dolore per la perdita dei nostri concittadini e amici, di fronte all’imprevisto e all’incertezza, non siete arretrati ma avete messo in campo tutte le vostre risorse umane e professionali. La Repubblica ha chiesto il vostro aiuto e voi avete risposto”.
“La celebrazione odierna non è una festa –ha detto il Segretario di Stato per la Sanità Roberto Ciavatta – è il riconoscimento al valore dell’azione di chi ha arginato, con la sua passione, un momento drammatico della nostra recente storia. Parlo di passione perché non si tratta solo di ruolo o di servizio prestato. L’attività è andata ben oltre al principio di lavoro, situandosi nel campo della missione, dell’impegno civico, della promozione del senso di comunità”.
“Con sentita emozione – ha detto il Segretario di Stato al Territorio, Stefano Canti – rivolgo un pensiero a tutte quelle persone che hanno sofferto la malattia durante la pandemia. Colgo inoltre l’occasione per rivolgere il mio vivo ringraziamento per il prezioso e qualificante contributo a tutti coloro che hanno collaborato nella gestione dell’emergenza”.
“È un onore incontrare coloro che hanno operato nell’interesse della collettività – hanno detto gli Ecc.mi Capitani Reggenti – siamo orgogliosi di voi e di tutti coloro che sono scesi in campo. Abbiamo ritrovato la fiducia, sapendo di potercela fare durante questa sfida che siamo infine riusciti a superare, ottenendo importanti apprezzamenti per i risultati ottenuti. Non possiamo comunque dimenticare tutti coloro che nonostante gli sforzi non sono più con noi. Un plauso anche a tutti coloro che oggi non possono essere qui”.

San Marino, 24 agosto 2020/1719 d.f.R.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here