Ēlego, una realtà in grado di coniugare esperienza, conoscenza e novità

0
19

Domenica 8 dicembre siamo chiamati alle urne per il rinnovo del Consiglio Grande e Generale. La precedente legislatura si è interrotta con un percorso anomalo, infatti sono state le opposizioni a dimettersi in blocco, sfruttando il lavoro ai fianchi del Governo messo in atto da settori della maggioranza stessa.

Tutto questo ha creato confusione e disorientamento, rendendo più difficile la comprensione da parte dei sammarinesi. Così, in fretta e furia è stata approvata una Legge Elettorale raffazzonata, piena di pecche, anche sul piano della legittimità; i programmi sono divenuti accessori rispetto alle formule e il sogno del Governo è stato la stella polare che ha guidato un po’ tutti in una sorta di corsa cieca che temo alla fine non risolverà i nostri problemi.

E ce ne sono tanti di problemi. Il Governo uscente ha lasciato una situazione disastrosa: Economia in crisi; Sanità in grave declino; Turismo disastrato; sistema bancario in seria difficoltà; Giustizia a pezzi; burocrazia debordante e soffocante.

Certo possiamo divertirci con il balletto delle responsabilità, rimpallandocele l’un l’altro. Ma una cosa è certa: chi è al Governo della Repubblica ha il dovere di individuare e risolvere i problemi, altrimenti che cosa ci sta a fare?

Negli ultimi tempi, data la situazione venutasi a creare, personalmente ho tentato di proporre vie alternative che potessero costituire punto di riferimento dell’elettorato socialista e liberal-democratico rimasto senza rappresentanza autorevole ormai da qualche tempo. Purtroppo il tentativo è stato vano perché sono prevalsi i personalismi, gli interessi particolari e la mediocrità, così, questi miei interlocutori, hanno preferito tenere aperti tanti piccoli forni inutili.

Non tutti però sono rimasti sordi, e così, assieme ad Erik Casali, Diego Ghinelli, Mauro Alfarano e Oliviero Soragni ci siamo da prima trovati a riflettere sui temi del sistema sanitario sammarinese, bene di inestimabile valore per ogni cittadino e poi a riflettere con altre persone fino a dare vita ad Ēlego, un nuovo e moderno Movimento politico capace di unire personaggi con diverse storie e diversi percorsi, accomunati però nella preoccupazione di vedere il nostro Paese ripiegato su sé stesso grazie alle politiche folli attuate dagli ultimi governi, in particolare quello uscente.

Ēlego, è una realtà in grado di coniugare, attraverso un patto generazionale, esperienza, conoscenza e novità, perché senza esperienza e senza conoscenza, la forza e l’entusiasmo giovanile non bastano, come ci è stato dimostrato in questa legislatura.

Personalmente ho aderito a questo Movimento e domenica prossima voterò per Elego e per i suoi giovani candidati.

Colgo l’occasione per invitare a fare altrettanto gli amici e i compagni che in tutti questi anni hanno combattuto al mio fianco battaglie esaltanti. Mi riferisco alle persone che hanno dato tanto alle proprie idee senza chiedere mai niente in cambio; che hanno sempre messo avanti a tutto l’interesse generale e non quello personale. Uomini con la “U” maiuscola, di cui tanto ha bisogno il Paese in questo momento.

E’ vero, forse non abbiamo avuto molte soddisfazioni, ma di certo, visto come sono poi andate le cose, avevamo ragione e abbiamo combattuto battaglie che andavano combattute. Se ci avessero ascoltati allora forse oggi la storia di San Marino sarebbe stata molto diversa.

Anche quest’ultimo atto, cari amici e compagni, merita di essere compiuto nell’interesse di San Marino, perché vedrete che anche questa volta avremo visto giusto!

Augusto Casali – ĒLEGO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here