Calcio femminile, la Fiorentina passa ad Acquaviva e conquista gli ottavi Coppa Italia

0
12
Promuovi il tuo sito

San Marino Academy e Fiorentina si sfidano ad Acquaviva in quello che ha tutte le fatte di uno scontro diretto per l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia TIM VISION 2020-21. Entrambe arrivano dal successo ottenuto precedentemente sul Como/Riozzese.

Parte bene la squadra di casa, pericolosa su corner dopo appena tre giri di lancette: la sfera sfila sul secondo palo, dove Kunisawa ripropone al centro un pallone che Labate arriva a calciare di prima. Il pacchetto difensivo viola sbroglia poi la matassa liberando l’area.

Letali le gigliate al primo affondo: Rigaglia perde palla in uscita, così che Bonetti possa mettere a referto rubata ed assist, con una pennellata alle spalle di Kunisawa per mettere in moto Sabatino, brava a lavorare col corpo sulla pressione di Nozzi e gonfiare il sacco da consumata attaccante.

Dopo un velleitario tentativo dalla distanza di Neto che non impensierisce Salvi, la San Marino Academy torna a farsi vedere con l’iniziativa di Rigaglia, innescata da Di Luzio. L’ala siciliana supera con un sombrero Vigilucci, prima di essere chiusa in angolo dal raddoppio di Quinn.

Di là la Fiorentina dà sfoggio del proprio cinismo, raddoppiato alla seconda occasione prodotta: ancora una volta è Sabatino, che batte la linea difensiva su lancio di Jensen e scavalca con un morbido pallonetto Salvi in uscita quando il cronometro spacca il quarto d’ora. L’Academy sembra saver subito il colpo e le Viola costruiscono occasioni in serie, cercando la profondità alle spalle della terza linea biancoazzurra. A fronte di un cospicuo numero di off-side, la Fiorentina rischia di andare in porta quando lancio ed inserimento arrivano coi tempi giusti. È il caso del colpo del 3-0, con Martina Piemonte a liberarsi in area di rigore per poi trafiggere Salvi con un sinistro sporco e deviato che spiazza l’estremo di casa un attimo prima del ventesimo.

In precedenza, il duello l’aveva vinto proprio il portiere romagnolo, con un gran colpo di reni a negare il gol Piemonte, pericolosa con un bel destro a giro dal vertice dell’area. Impreciso invece il tentativo al 21’ di Mascarella, liberata da Breitner nei pressi del limite dell’area. Ferale invece l’inserimento di Bonetti, che poco dopo la mezz’ora sfrutta una traccia centrale per aggiustarsi il pallone col mancino e chiudere in diagonale sull’uscita di Salvi per il punto del 4-0.

Titane vicine al gol al 37’, con una bella azione manovrata che passa dalla gestione di Corazzi, brava a trovare De Sanctis in proiezione offensiva. La sovrapposizione di Rigaglia garantisce al terzino marchigiano lo spazio necessario per imbeccare Di Luzio al limite. Buono il movimento tra due per liberare in spaccata la conclusione di Vecchione, che cerca l’angolino col piattone mancino, trovando però la bella parata di Forcinella.

Si al riposo con il poker gigliato, che in avvio di ripresa rischia di diventare superlativo con l’opportunità per Clelland, libera in area con la complicità della diretta marcatrice. Destro che, deviato, gonfia l’esterno della rete dando l’illusione del gol e la praticità di un corner. Non più fortunata poco più tardi, l’attaccante entrata al posto di Sabatino: lanciata in campo aperto, punta Kunisawa e spara un gran destro che sfiora la trasversale di Salvi. Il rapporto controverso dell’attaccante viola con la porta sammarinese vive di un altro capitolo al 58’, con la gran conclusione di Clelland che sfila sul fondo di un soffio.

Nulla in confronto a quello che le avanti dell’Academy sviluppano all’ora di gioco col bersaglio grosso ospite: protagonista di due occasioni in serie Rigaglia, che prima manda in porta Vecchione con un bel tocco d’esterno e poi si mette in proprio. Nel primo episodio l’attaccante campana esplode un bolide in contro balzo che ha il solo difetto di trovare sulla sua traiettoria Forcinella, decisiva con un intervento di pure reazione. Completamente fuori causa l’estremo viola sull’opportunità generata dal corner successivo: il pallone, messo fuori dalla difesa ospite, diventa buono per Rigaglia, lesta a liberare una conclusione pazzesca che incoccia in pieno sulla traversa. Sulla respinta si fionda Labate, che arriva a calciare contrata: per il direttore di gara è lei l’ultima a toccare, negando un secondo angolo consecutivo alle Titane.

Fiorentina vicinissima al quinto gol con Bonetti al 70’: Salvi pasticcia coi piedi sulla pressione di Clelland e la sfera arriva sul mancino della compagna di reparto, per una volta non vellutato. Palla alle stelle con portiere al limite dell’area e tutta la porta a disposizione. Squadre lunghe nel finale ed occasioni da ambo le parti, nonostante opportunità pulite non se ne riscontrino né su un fronte, né sull’altro. Almeno fino all’extra-time, quando l’Academy trova il meritato gol della bandiera e sfiora pure il punto del 4-2. Ad entrare nel tabellino marcatori è Azzurra Corazzi – probabilmente la migliore in campo fronte Titane -, che trasforma impeccabilmente un rigore concesso da Sacchi per il tocco di mano di Breitner sul traversone di Montalti, timbrando il suo primo gol in maglia biancoazzurra. Una manciata di secondi più tardi è Vecchione a pregustare la rete, con un diagonale che tocca il tallone di un’avversaria e termina fuori per una questione di millimetri. Prima del triplice fischio la Fiorentina trova poi il modo di bagnare anche la ripresa, con la rete di Baldi: lanciata in campo aperto, non ha lasciato scampo a Salvi in uscita.

Fiorentina dunque che approda ai quarti di finale di Coppa Italia TIM VISION. In una domenica certo complicata, la San Marino Academy comunica che a seguito dei tamponi effettuati nel pomeriggio di venerdì una calciatrice è risultata positiva. Immediatamente attivate le procedure previste dal protocollo sanitario della FIGC, con un ulteriore test molecolare organizzato questa mattina e che ha dato tutti esiti negativi. Le giocatrici si sottoporranno ad isolamento fiduciario e ad un ciclo di tamponi ogni 48 ore, come previsto dalla normativa vigente.

Coppa Italia TIM VISION | San Marino Academy-Fiorentina 1-5

SAN MARINO ACADEMY [4-4-1-1]

Salvi; Micciarelli (dal 46’ Montalti), Nozzi (dal 65’ Venturini), Kunisawa, De Sanctis; Labate (dal 65’ Menin), Corazzi, Chandarana, Rigaglia; Vecchione; Di Luzio (dal 46’ Baldini)

A disposizione: Ciccioli, Rossi, Piazza, Costantini, Cecchini

Allenatore: Alain Conte

FIORENTINA [4-3-3]

Forcinella; Vigilucci, Arnth (dal 46’ Ripamonti), Quinn, Zanoli (dal 46’ Monnecchi); Mascarello, Breitner, Neto (dal 60’ Fusini); Bonetti, Sabatino (dal 46’ Clelland), Piemonte (dal 68’ Baldi)

A disposizione: Orhstrom, Adami, Kim, Thøgersen

Allenatore: Antonio Cincotta

Arbitro: Gabriele sacchi di Macerata

Assistenti: Roberto Maroni di Fermo e Mattia Piccinini di Ancona

Marcatori: 6’, 15’ Sabatino, 19’ Piemonte, 32’ Bonetti

Ammoniti: Corazzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here