Tutto pronto per gli Europei di atletica 2020ne

0
12

L’emergenza sanitaria aveva costretto la Federazione Sammarinese Atletica Leggera e gli organismi internazionali a rinviare i Campionati Europei di Atletica per Piccoli Stati che si sarebbero dovuti tenere nel giugno del 2020 ma a un anno di distanza, il prossimo 5 giugno, al San Marino Stadium, tornerà la competizione patrocinata da Aasse e European Athletics.

I Campionati coinvolgeranno quasi 200 atleti iscritti (e oltre 50 fra accompagnatori e tecnici) per un totale di 15 nazioni straniere alle quali si aggiunge San Marino e l’ospite speciale di questa edizione: l’Atletica Vaticana ricevuta ieri dal Pontefice prima della partenza verso il Titano.

Le gare, 11 discipline maschili e altrettante femminili si terranno tutte nel pomeriggio del 5 giugno con inizio alle 14, al termine si terrà una breve cerimonia di premiazione mentre il 4 giugno sono previsti gli allenamenti e il 6 i rientri degli atleti.

La manifestazione sarà presentata in conferenza stampa il prossimo 1 giugno alle 12.30 presso la Sala Conferenze del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese presso il Multieventi.

Soddisfatto per la marcia di avvicinamento all’evento il Presidente della Federazione Sammarinese Atletica Leggera Daniele De Luigi: “Sappiamo tutti come sono andate le cose nell’ultimo anno e sappiamo quanto l’emergenza sanitaria abbia condizionato il mondo dello sport e lo svolgimento delle competizioni sportive. Noi abbiamo sempre creduto nella possibilità di riportare a San Marino questa prestigiosa competizione, anche dopo essere stati costretti, nel 2020, ad annullarla. Sportivamente la competizione assume un valore molto particolare, primo perché quest’anno le gare internazionali sono state davvero pochissime e quindi saranno molti gli atleti che vorranno venire a San Marino ad ottenere risultati di rilievo, e in seconda battuta, non meno importante, perché molti atleti potranno cercare, a San Marino, il minimo per qualificarsi ai Giochi Olimpici di Tokyo. Ci aspettiamo una grande giornata di sport. Lasciatemi ringraziare tutte le persone impegnate nell’organizzazione dell’evento, la FSAL aveva già organizzato qualche gara nei mesi scorsi ma questi Europei dei Piccoli Stati per noi rappresentano la vera ripartenza”.